1661926_605170642959612_4655016623745861525_n 11043236_605170719626271_1555004000608885926_n

Ho avuto l’occasione di conoscere Gloria e le sue “maioliche d’autore”  e di poter godere delle atmosfere create dalle sue lampade.

Maioliche d’autore è un’azienda familiare che garantisce la massima personalizzazione dei prodotti e dove sono i piccoli dettagli a fare la differenza, meravigliosi i trafori, gli smalti e il particolare effetto a contrasto di cotto e smalto.

10403418_960403823977322_6985779900664723313_n

Passione e design made in Italy

cotto e smalto

Cotto+smalto

uova

Trafori

showroom per rivenditori a velletri

Nuovo showroom per espositori a Velletri

Da una chiacchierata con Gloria, che potete leggere nell’intervista di seguito, ho scoperto quante cose, maioliche d’autore, abbia in comune con Non ditelo all’Architetto: prima di tutto la passione, l’amore e la professionalità , messe nel proprio lavoro e poi il desiderio di unire tradizione e contemporaneità , la voglia di rendere unici, personali e magici, angoli dei nostri spazi, con piccoli tocchi.

Grazie alle meravigliose lampade che Gloria progetta e realizza,lavorando la ceramica come un merletto, la luce si propaga creando giochi di luci e ombre davvero magici e suggestivi capaci di valorizzare qualsiasi ambiente.

10375149_965250080159363_9156442147580474462_n

Piccoli angoli preziosi

11041714_960403300644041_3093130760163516047_n unnamed (1)

Luci e ombre

11071527_965260836824954_2991488690569200813_n

Acceso e spento

Gloria segue l’attualità , il design, la moda, i blog e traduce tutto questo nel suo linguaggio legato alla tradizione della ceramica e ci riesce a perfezione.

Ecco quello che ci ha raccontato:

1.Non ditelo all’architetto:

Cara Gloria, raccontaci da dove nsce l tua passione per la ceramica

Gloria, Maioliche d’autore: 

Fin dove arrivano i miei ricordi ho sempre avuto una matita in mano.. Mi sono avvicinata alla ceramica per curiosita’, un piacevole passatempo mentre concludevo i miei studi universitari. La passione è arrivata dopo con le traduzioni su maiolica di pittori impressionisti, e poi klimt, Raffaello, …spingendomi fino alle opere di grandi incisori.

il tratto sottilissimo, che mi ha sempre contraddistinta, diveniva protagonista nelle traduzioni di grandi maestri da qui l’origine del nome “Maioliche d’Autore”. Con il tempo il decoro e’ diventato traforo, gli oggetti meramente decorativi sono diventati funzionali. Ma la passione per qualcosa di unico e delicato e’ rimasta la stessa.

2. Non ditelo all’architetto:

A cosa ti ispiri per le tue creazioni

Gloria, Maioliche d’autore: 

una foglia, un tessuto, una fotografia, una texture, tutto cio’ che possa essere trasformato in manufatto ceramico, in un decoro, in una lampada. mi ispiro all’idea di un cliente, all’esigenza di illuminare un particolare ambiente, mi ispiro al sogno di chi si rivolge a noi perche’ sul mercato non trova cio’ che cerca.

 3. Non ditelo all’architetto:

raccontaci un episodio legato al tuo lavoro che ti e’ rimasto impresso 

Gloria, Maioliche d’autore: 

Ogni volta che accendo una luce, una nostra luce e guardo il gioco di luci e ombre. Ogni volta che un cliente ci chiama per dirci ‘grazie, non pensavo fossero cosi’ suggestive dal vero’..

4. Non ditelo all’architetto:

Dacci un suggerimento home decor per valorizzare un piccolo angolo con le vostre creazione

Gloria, Maioliche d’autore: 

Solitamente le nostre creazioni che siano lampade, pouf, o sospensioni si caratterizzano per un traforo suggestivo, la lavorazione artigianale rende l’oggetto unico e irripetibile, divenendo cosi’ un piccolo pezzo d’arte. Basta davvero poco per creare un angolo decor: qualche oggetto che vi appassioni, la penombra e i giochi di luce di una nostra lampada accesa! Provare per credere 😉

5.  Non ditelo all’architetto:

Quale è la parte della creazione di un oggetto che ti appassiona di più?

Gloria, Maioliche d’autore: 

sicuramente la ricerca e la parte progettuale. mettere in produzione una nuova lampada significa capire cosa c’e’ in quel momento sul mercato, cosa manca e soprattutto fin dove ci si puo’ spingere con la maiolica (non tutto e’ realizzabile..). la parte piu’ stimolante e’ lo studio sulle nuove tecnologie, sui blog d’arredamento, di lifestyle, di architetti e interior designer, un confronto per capire le tendenze del momento. insieme e successivamente a questo c’e’ il progetto: informe, indeciso, intuitivo, prolifico, appassionato. in realta’ la mia indole creativa mi impone di girare sempre con un taccuino dove appunto idee e impressioni, percio’ il mio e’ un costante progetto 🙂

6. Non ditelo all’architetto:

Quale è la parte piu difficile e che richiede maggior impegno nella realizzazione di un oggetto di ceramica?

Gloria, Maioliche d’autore: 

La parte piu’ difficile e’ la realizzazione di quell’idea, di quel progetto che tanto ti ha appassionato, il passaggio da idea a oggetto. le forme devono essere tradotte al tornio, le dimensioni ben ponderate, i trafori tradotti in linee, cerchi e filetti. tutto deve mantenere l’idea originale, se solo un elemento viene distorto il risultato sara’ diverso…

una volta realizzato l’oggetto un’altra parte impegnativa resta il completamento della lampada. gli accessori e i cablaggi, tutti rigorosamente Made in Itlay, oltre ad essere a norma e sicuri, debbono risultare esteticamente in linea con il prodotto, a questo scopo abbiamo anche ideato e realizzato agganci particolari.

1908304_965250150159356_8501713491784135807_n

Atmosfere…

11060299_965250016826036_8042598989913306906_n

Produzione artigianale

unnamed (2)

Lampada…o vaso?!

uova.jpg2

Magia in bianco e  nero

UOVAAA

Uova per Pasqua

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi con asterisco sono obbligatori.