.20150623_200505_1

Lo scenografico lampadario realizzato con una scala per raccogliere le olive e lampadine e fili a vista.

(7)

Dagli elementi divisori ai centro tavola, tutto è stato seguito con cura e attenzione

(8)

Basta una semplice cassettina per cambiare faccia a una parete

.2015-05-13 15.07.46

Elementi recuperati e reinseriti nell’arredamento della nuova “Taverna della Selcetta”

.11222146_767893409989868_7581531644937756151_o

Una sala ampia, curata ed accogliente con vista…sul forno perla pizza!

La Taverna della Selcetta è l’ultima fatica completata!

Si tratta di un bellissimo ristorante a Roma immerso nel verde del circolo sportivo Sport City Roma zona Trigoria, vicino al Campus Biomedico.

Un luogo perfetto per i bambini, per le famiglie, gli sportivi; un ristorante dove fermarsi a mangiare dopo una giornata in piscina o dopo una partita a calcetto con gli amici, confortati da un arredamento familiare confortevole e di recupero proprio com’è nel nostro stile.

20150507_192855 (2)

La fontana c’era già  non ce l’abbiamo messa noi!

.Immagine

Bellissime cene all’aperto

(2)

Il ristorante si trova all’interno del circolo sportivo Sport City Roma zona campus biomedico

I due giovani nuovi gestori ci hanno chiesto di aiutarli a dare una svecchiata, concedetemi la parola, ad un ristorante che già  di per se si presentava bene, immerso nel verde, grandi spazi, un bel camino, perfetto sia per l’inverno che per l’estate, ma che mancava di personalità , calore e un tocco di design.

Ovviamente abbiamo subito colto la sfida e, aiutate dall’equipe assoldata da Marco e Riccardo, questi i nomi dei due soci simpatici, gentili e professionali, ci siamo messe a lavoro anima e corpo (soprattutto corpo!) per dare nuova vita alla taverna della Selcetta in tempo record.

Dunque subito via i vecchi teli che coprivano il soffitto spiovente, un bel color tortora alle pareti, impreziosito da un fascione bianco che si raccorda al soffitto, al posto del vecchio bianco triste ed ingiallito e pronti per il restyling Non ditelo all’Architetto style!

Per suddividere l’ampio stanzone in spazi più confortevoli, che quasi creano due piccole salette privè o come amiamo considerarle noi due confortevoli salottini, abbiamo deciso di utilizzare due pallet accoppiati che sono diventati anche porta vasi accogliendo graziose piantine grasse.

IMG-20150527-WA0001 (1)

Eccoci a lavoro!!

.20150529_151153

Bellissima la parete tortora con il dettaglio del fascione bianco

20150617_154223

Anche la bussola d’ingresso, incorniciata dalle paretine di cassette, riprende il motivo tortora con fascione bianco.

20150617_154358

I separè realizzati in pallet creano due aree delimitate, confortevoli salottini per cene private e piccole feste

20150617_154457 20150617_154516

Separè- fiorier arealizzato da Daniele

L’ingresso è stato valorizzato da due paretine bifacciali realizzate con cassette di frutta dipinte di bianco che accolgono alzatine, portacandele realizzati con cassette del vino e tappi di barattoli di vetro.

(4)

Le cassette dipinte di bianco stese ad asciugare

DSC_0608 DSC_0624

La cura dei dettagli nei portacandele realizzati con tappi di vetro e cassette del vino

DSC_0630

La paretina vetrina realizzata con le cassette della frutta evidenzia l’ingresso e delimita le due aree riservati ai lati della sala

DSC_0679

La paretina vetrina realizzata con le cassette della frutta evidenzia l’ingresso e delimita le due aree riservati ai lati della sala

.20150603_165757 (2)

Tutti al lavoro!

All’esterno della bussola d’accesso una vecchia cassettiera è stata riutilizzata come fioriera, mentre appena si entra non si può non notare i due grandi lampadari realizzati, con l’aiuto di Roberto e Tonino, con due vecchie scale per la raccolta delle olive e fili e lampadine a vista.

2_large

La cassettiera recuperata diventa una fioriera

(5)

Abra cadabra e la magia del lampadario si è realizzata!

DSC_0639

Due scale per due lampadari

.IMG_20150624_010825

Lampadari a soffitto e lanterne alle pareti

I separè in pallet e i due bei divani che creano un angolo davvero invidiabile davanti al camino sono stati invece opera di Daniele che con grande precisione e professionalità  ha dato corpo alle nostre idee.

L’angolo del camino (mi rendo conto di essere un po’ fuori stagione!) è davvero confortevole e perfetto per sorseggiare un rum, un amaro, in attesa del tavolo o per completare la serata.

(3)

Perfetti i divanetti realizzati con precisione e dedizione da Daniele

20150617_154321

Davanti al camino un angolo di relax con i divanetti realizzati in pallet e i cuscini con sacchi di juta per il caffè

.Immagine2

Un sorso di rum perfetto davanti al camino!

DSC_0609

Sul camino una natura morta Non ditelo all’Architetto Style realizzata con un soffietto e una valigia in cuoio vintage e un portacandele realizzato con tappi di barattoli di vetro e una cassetta del vino

Accanto alla cassa una parete dipinta con vernice lavagna è pronta ad accogliere messaggi e novità  della casa mentre sopra di essa troneggia la graziosa scritta ‘La Selcetta’ realizzata con le lettere di legno dei nostri amici letteredilegno.com

Nella sala dove si trovano il forno a legna per la pizza e la griglia per la carne con la vetrina per scegliere sul momento il pezzo preferito, una parete è stata decorata con vecchie sedie tagliate, che in un gioco ironico di percezioni sembrano quasi inglobate nella parete stessa.

La zona bar è stata risolta con pannelli di OSB per il banco dove si spilla la birra e riportando al naturale il bancone in precedenza coperto da brutti pannelli in forex.

.foto scritta C:UsersMartaDesktopFRA&MARTAriccardoVISTE2 Model (1)

Studio per la scritta vicino alla cassa realizzata con lettere di legno

DSC_0652

La composizione un pò surreale che arreda la parete della sala  forno a legna e brace, con sotto il grande tavolo di legno di recuoero

.20150507_195211 .20150523_173403

A destra il bancone coperto da cartelloni in forex a sinistra il bancome come è stato riportato al naturale durante i lavori

Accedendo ai bagni si passa per un corridoietto che terminava con una porta che doveva rimanere chiusa si è deciso così di utilizzare un grande specchio recuperato dai bagni e rinnovato con inserti in OSB’¦e con gli scarti ecco realizzate le graziose icone per la toilette dei signori e delle signore!

Tocco finale, abbiamo pensato anche ai centrotavola, semplici ma graziosi, una candela centrotavola che serve anche come numero per il tavolo, un semplice barattolo, semi colorati spago e pizzo e il gioco è fatto!

.20150507_195230 .DSC_0672

In bagno un piccolo restayling grazie a delle tavole di faesite nera a rinnovare il retro dei lavandini e impreziosire gli specchi senza cornice

DSC_0656

Un grande specchio decorato con OSB è servito a “murare”una porta in disuso.

.2015-06-22 01.52.10

Ecco i simpatici pittogrammi per il bagno degli uomini e delle donne su scarti di OSB…da noi non si butta via niente!

(1)  .DSC_0621

Centrotavola…catena di montaggio!

(6)

Colore, gusto e allegria

L’esterno non ha avuto bisogno di nulla, perfetto con il suo prato, la fontana, gli alberi e i vialetti, sembra davvero di stare in vacanza!

t25_aree-verdi

La bellissima vita del giardino davanti al ristorante dove poter cenare all’aperto

.pianta colorata .Immagine

 

Lo studio dei tavoli per lo spazio interno ed esterno

111430099_767893413323201_7710805547660123348_o

Angoli romantici

Dunque che aspettate? Per una pizza, una bella bistecca, un bel piatto di pasta o anche solo per vedere il nostro operato andate alla taverna della Selcetta Via Alvaro del Portillo s.n.c. Marco e Riccardo vi aspettano e se andate a nome di Non ditelo all’Archietetto vi offriranno anche un aperitivo da bere alla nostra salute!

2 Comments on Restyling Low cost per il ristorante immerso nel verde – la taverna della Selcetta –

francesca said : administrator Report one year ago

Ciao Chiara grazie mille per i suggerimenti, alcune pareti (forse non si vede bene dalle immagini) sono di un caldo e piacevole color tortora; successivamente a queste immagini sono state inserite delle tende color bronzo alle vetrate. Le stuoie a pavimento sono una bellissima idea ma purtroppo in un locale pubblico sono pericolose e non adatte (a volte purtroppo l'estetica lascia il posto alla sicurezza). Sicuramente lo spazio potrebbe avere dei limiti acustici ma l'ottima cucina, l'ambiente caldo ed accogliente e la luce calda e avvolgente compensano e fanno venire la voglia di tornare...provare per credere! Grazie ancora per i tuoi commenti attenti e accurati continua a seguirci :) Francesca

Chiara said : Guest Report one year ago

Avete fatto un bel lavoro, bellissimi i divisori con i pallets. L'impressione però è che questi enormi stanzoni nn si "scaldino" così facilmente con pochi pezzi shabby, secondo me dovrebbero mettere anche qualche grande stuoia a coprire quel parquet che ha la freddezza di un marmo, colorare di una qualche tinta morbida le pareti e quei soffitti così alti (voi sapreste scegliere la tinta giusta). Poi, importantissimo, mancano degli elementi acusticamente assorbenti, in quei stanzoni vuoti deve esserci un riverbero pazzesco, immagino nelle serate di pienone nn ci si potrà  parlare da un metro di distanza; fate mettere tende, arazzi, pannelli imbottiti alle pareti o come divisori, nastri di stoffe appesi al soffitto. Questo posto ha delle ottime premesse... A parer mio, le finiture e gli arredi del posto richiamerebbero di più lo stile anni 40'. Complimenti per il sito, e buon lavoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi con asterisco sono obbligatori.