L’arrivo della bella stagione porta con se il sole e il caldo. E’ importante non farsi cogliere impreparati e se ancora non ne avete uno a disposizione è bene pensare di installare un impianto di condizionamento, in grado di rendere più piacevole la permanenza in casa, anche quando il caldo sarà intenso e risulterà difficile sopportarlo in maniera naturale.

Scegliere il condizionatore può risultare complesso per questo è bene considerare prima di tutto i fattori di natura personale, e fare una valutazione di massima chiarendo alcuni aspetti ovvero:

. quale budget si intende investire;

. come si intende effettuare l’acquisto optando per una soluzione online, offline, un negozio specializzato, un centro commerciale ecc. ecc.

. quale spazio si ha a disposizione in casa, laddove si intende installare un condizionatore fisso con unità interna ed esterna;

. quale superficie, cubatura della casa e numero di ambienti si intendono rinfrescare o riscaldare, nel caso la scelta ricada su un impianto di climatizzazione.

Facendosi aiutare da un professionista esperto non resta che sciogliere i nodi tecnici, e valutare quali sono le caratteristiche che deve avere un condizionatore per la casa.

condizionatore per la casa
condizionatore per la casa


Condizionatori fissi, portatili o con unità esterna

La prima scelta considera la tipologia di condizionatore che si desidera installare.

Sul mercato sono presenti essenzialmente tre categorie ovvero i condizionatori fissi , i condizionatori senza unità esterna, e i modelli portatili dotati di rotelline.

Considerando i pro e i contro dei modelli disponibili, tutte e tre le tipologie vantano aspetti positivi e negativi. Anche i prezzi dei condizionatori si rivelano decisamente diversi.

Se in casa avete poco spazio, o volete risparmiare, niente di meglio che acquistare un modello portatile, da poter spostare agevolmente da una stanza ad un’altra. I modelli con rotelle sono però rumorosi e necessitano di un foro, da praticarsi in un vetro, per espellere all’esterno l’aria calda raccolta.

Acquistare un condizionatore fisso è la scelta più gettonata.

Quello classico consta di due elementi distinti un’unità interna, da appendersi alle pareti di casa per rinfrescare l’ambiente, ed un’unità esterna, che contiene il motore e garantisce il funzionamento dell’impianto.

Monosplit o multisplit, quale acquisto risulta più adeguato?

Per fare l’acquisto giusto di un condizionatore fisso è bene valutare se si intende climatizzare una sola stanza o più ambienti optando quindi rispettivamente per una soluzione monosplit o multisplit.

Comprare un condizionatore dual split significa poter utilizzare due unità di  refrigerazione interne,

che risultano collegate ad una singola unità esterna, che supporta entrambi.

La scelta di un monosplit o di un multisplit naturalmente dipende dalle esigenze personali.

I condizionatori fissi dual split garantiscono un interessante risparmio già a partire dalla fase iniziale, grazie alla dotazione di una singola unità esterna. Una sola unità esterna inoltre non è troppo invasiva e non disturba l’aspetto estetico di un immobile.

Condizionatori senza unità esterna

Una terza tipologia di condizionatore è quello che considera la soluzione senza unità esterna.

Il modello si rivela perfetto se non c’è lo spazio per collocare il motore esterno, oppure il regolamento condominiale non ne permette l’installazione su tetto o facciata.

Si tratta di una soluzione a metà strada fra i condizionatori fissi e quelli portatili, ma è un buon compromesso, anche se meno performante di un impianto fisso.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi con asterisco sono obbligatori.