Interno minimal in stile zen
il buddino di Nobody & co…qualcuno potrebbe ritenerlo un pò blasfemo
Interno con quadro raffigurante un Buddha
Tavolo di design disegnato dallo studio RYTE ispirato al giardino giapponese
Spazio esterno in stile zen

In questo periodo quello che servirebbe sarebbe davvero un po’ di serenità zen!

A parte gli scherzi, ci sono diversi simboli della filosofia zen che possiamo inserire nell’arredamento. La filosofia Zen è un pensiero dedito alla meditazione, alla calma ed equilibrio interiore; alla ricerca del raggiungimento della pace interiore. Scegliendo questo tipo di tema potremo arredare la nostra casa donandogli un aspetto confortevole e rilassante

La filosofia zen si propone di liberare la mente per arrivare a praticare la vita nel migliore dei modi e la meditazione è alla base di tale scuola di pensiero. La felicità può essere raggiunta tramite la consapevolezza ed il distacco; ritrovando il contatto diretto con la natura e l’essenza dell’universo. Abbracciare il pensiero zen vorrà dire immergersi in atmosfere dove regna l’armonia e la tranquillità; spesso a contatto con glie elementi naturali

Che vogliamo abbracciare veramente la disciplina buddista o che vogliamo semplicemente arredare la nostra casa con elementi rilassanti, in armonia con lo spirito e con la natura, i suggerimenti che voglio darvi possono essere diversi.

Materiali naturali

Sicuramente il primo consiglio in assoluto è quello di utilizzare materiali naturali; tanto legno per pavimenti e arredi; compreso quello di bambù che richiama le canne nei giardini zen. Altro elemento importante è l’acqua; che possiamo inserire nell’arredamento per mezzo di fontanelle, ciotole decorative con fiori e piante acquatiche, laghetti ed acquari il più naturali possibile.

Anche la pietra è un materiale importante e adatto all’ambiente zen, da inserire con parsimonia perché più freddo del legno; adatti i ciottoli levigati di grandi e piccole dimensioni, da inserire come decorazione o come arredi per realizzare lampade, tavoli e altri complementi.

importante è anche l’elemento naturale, piante verdi, fiori di loto orchidee, canneti. L’elemento rigenerante ed estetico decorativo della natura è universale ma in questo stile risulta davvero essenziale. Come non ricordare i bellissimi e famosi giardini Zen che possiamo riprodurre in giardino o anche in casa in piccola scala

legno

legno, pietra e verde per un interno zen
Giardino zen
Pavimento e mobili in legno
stile giapponese
Arredi in legno massello
Bamboo

Acqua

Stagni zen in casa
Petali di ciliegio che galleggiano per una vera atmosfera zen

pietra

Brucia incenso a forma di ciottoli sovrapposti disponibile QUI

angolo zen in bagno
Giardino zen nel sottoscala
Rivestimento legno e pietra in bagno

giardini zen e natura

Davvero graziosi, rilassanti e decorativi i giardini zen da tavolo che trovate QUI e QUI

Ambientazione zen in camera da letto: minimal e a contatto con materiali naturali
Collezione di divani ispirata ai giardini giapponesi disegnata da Claesson Koivisto
Tavolo con giardino zen di Cinius
Fotomurale di Leroy Merlin “bamboo grove”
Il giardino in casa
Giardino zen anche in bagno
Esterno zen
Carta da parati con bonsai su http://www.honeycombdesign.it
decorazioni…

Linee essenziali

Quando si parla di arredamento zen spesso si tende a confondere questo stile ben preciso con molteplici contaminazioni di provenienza orientale, in realtà quella ispirata al pensiero zen è una casa dallo stile pure ed estremamente essenziale; quindi cerchiamo di non sovraffollare l’ambiente, scegliamo pochi pezzi ben calibrati.

I simboli della filosofia ZEN nell’arredamento

Oltre ai materiali di cui abbiamo parlato ci sono diversi simboli che richiamano la filosofia zen come:

Il Buddha: Secondo il Buddhismo, un Buddha un essere che ha raggiunto il massimo grado dell’illuminazione

Il fiore di loto: secondo il Buddismo, è proprio il fiore della meditazione e della riscoperta della vita, della luce e della consapevolezza interiore. Essere come il loto significa saper affrontar e superare le asperità della vita senza lasciarsene travolgere o condizionare.

L’ Ensō (il cerchio) Enso è una parola che significa cerchio e racchiude un significato profondo e ben radicato nel buddismo zen. L’Enso è un simbolo di illuminazione, dell’infinito e dell’universo assoluto. L’Enso Circle è un simbolo della calligrafia giapponese e mostra lo stato d’animo al momento della creazione

Il mandala: Sempre nel contesto del buddhismo tibetano viene a indicare la rappresentazione dello stesso Universo. La sua elaborazione è una pratica rituale dove viene disegnato a terra allo scopo rituale di consacrazione o iniziazione o protezione.

Lo yin yang: Nel buddismo, il concetto di yin e yang rappresenta l’interdipendenza di tutte le cose e l’importanza di comprendere come tutto è connesso. Nel confucianesimo, di yin e yang rappresentano l’equilibrio tra gli opposti.

Il fiore della vita: E’ composto da una serie di cerchi concentrici, ognuno dei quali rappresenta un livello di coscienza e una dimensione dell’esistenza. Il simbolo è stato spesso associato alla geometria sacra e all’idea che tutto ciò che esiste nell’universo è connesso attraverso una matrice di energia. Il dono che questo simbolo porta è quello di aiutare ad equilibrare e rendere armoniosa ogni struttura, oltre che ad essere una continua fonte di energia.

Possiamo riproporre questi simboli su decorazioni a parete o attraverso complementi d’arredo.

Le decorazioni a parete possono essere realizzate tramite carte da parati, maxistampe o murales.

Per i complementi d’arredo possiamo scegliere piccoli oggetti come porta incenso, portacandele, lampade, vassoi, cuscini, fontanelle, diffusori e altri ogetti sempre non sovraffollando gli spazi.

1) nella prima fascia troviamo decorazioni ispirate al fiore di loto: brucia incenso diffusore QUI; lampadario QUI; brucia incenso singolo QUI

2) Nella seconda fascia decorazioni ispirate all’immagine del Buddha: candela, statuine e porta candele QUI

3) Nella terza fascia giardino zen da tavolo a forma di Yin e Yiang QUI; sasso decorativo per giardini zen moderni QUI; federa con mandala QUI

Per gli arredi più ingombranti optiamo per linee, materiali e colori semplici; preferendo mobili bassi come è caratteristico degli arredi orientali tipici di un ambiente di ispirazione Zen.

filosofia Zen nel design contemporaneo

Per gli amanti dell’arredamento contemporaneo e di design ci sono comunque possibilità di scelta; dato che diverse aziende si sono fatte ispirare dallo stile Zen per le loro linee di arredi di design sperimentando anche con materiali artificiali come le plastiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi con asterisco sono obbligatori.