Cucina e soggiorno con diversi rivestimenti

In un restyling di quest’estate abbiamo donato un look del tutto nuovo a questa zona living con cucina a vista grazie al colore e, senza saperlo, abbiamo usato proprio classic blue colore pantoone 2020!Pur facendo parte dello stesso ambiente cucina e soggiorno possono essere divisi visivamente da vari accorgimenti come ad esempio un rivestimento diverso delle pareti

cucina open space

Sempre più spesso nel corso degli anni si è passati ad un tipo di progettazione che prevede la cucina a vista sulla zona giorno; i motivi sono diversi:

prima di tutto è cambiata la concezione della casa e dei suoi spazi, la zona di rappresentanza e gli ambienti di servizio, che erano nettamente divisi nelle abitazioni di un tempo, oggi si fondono in un unico living con cucina e soggiorno open space, in cui tutta la famiglia trascorre il tempo e le giornate e la cucina non è più un ambiente da dascondere, ma anzi, da mostrare, da vivere e condividere.

Inoltre con il tempo, soprattutto nelle grandi città, sono andate sempre più diminuendo le metrature degli appartamenti e, in case sempre più piccole, unire la cucina e il salotto è risultata un’ottima opportunità per avere spazi più ampi e vivere meglio la casa.

Possiamo quindi trovare frequentemente ambienti con cucina soggiorno open space di 20mq, 25 mq, fino ai più ampi cucina soggiorno open space di 30mq, 40 mq; fermo restando che secondo la normativa la superficie minima (sempre finestrata) che può occupare un soggiorno con cucina a vista è di 14mq

A seconda dello spazio a disposizione, dello stile che preferiamo e delle nostre esigenze, i modi per arredare la cucina a vista sulla zona giorno possono essere svariati.

Ultimamente mi sono trovata molto bene a lavorare con un sistema per progettare la cucina on line con grande facilità .

Mi sono imbattuta casualmente in questo strumento davvero comodissimo che ha delle caratteristiche fondamentali:

– è facile da usare anche per un non professionista  

– mostra subito un’idea di prezzo (che cambia poi in base alle finiture scelte o al set elettrodomestici)  

– è comodo perché le composizioni che si creano possono essere salvate e inviate 

Ho potuto usare questo sistema e sfruttarlo per realizzare diverse cucine a vista nelle ristrutturazioni open space che ho realizzato negli ultimi tempi, poiché l’esigenza delle famiglie moderne è sempre di più un po’ la stessa, avere un grande ambiente giorno in cui svolgere diverse attività tutti insieme, (compreso cucinare e mangiare), poiché lo spazio e il tempo da condividere è sempre meno.

Cominciamo allora ad analizzare le varie composizioni che possiamo realizzare per allestire una cucina a vista sulla zona giorno.

In questo momento mi sto dedicando alla progettazione della cucina di una cliente molto esigente…me stessa. Anche io ho deciso di unire soggiorno e cucina e creare un unico ambiente di circa 25mq per il quale prevedo una cucina in linea

Il muro dove poggia il divano verrà eliminato (e pure il divano!!) per unire cucina e salotto e una porzione di ingresso. Il lungo corridoio verrà chiuso da una porta per dividere zona giorno e zona notte

Avevo pensato a questa cucina che mi piace molto, il legno scuro riprende il motivo del mio pavimento in gres porcellanato effetto legno, mentre trovo molto elegante la finitura opaca senza maniglie. Perfetta per soggiorno con cucina a vista

Cucina in linea a vista sulla zona giorno:

Questo è il modo più semplice per inserire la cucina in qualsiasi living anche i più piccoli di 14/20mq poiché è sufficiente avere una parete libera su cui poter posizionare la cucina in linea, che occupa poco spazio e richiede poco ingombro al resto dell’ambiente.

In questo caso possiamo scegliere di avere una cucina composta da sole basi (comoda per essere posizionata anche sotto alle finestre) o provvista di pensili con cappa nascosta nei pensili o a vista, a seconda se desideriamo mascherare gli elementi più facilmente riconducibili all’ambiente cucina o metterli in evidenza.

Questa doppia alternativa vale anche per gli elettrodomestici in particolare il frigorifero, che potrà essere ad incasso nella cucina e quindi invisibile, integrato nei mobili oppure a libera installazione. In questo ultimo caso sceglieremo un modello scenografico e in linea con l’arredamento, colorato, tecnologico, vintage, lussuoso.

La scelta dipende anche dallo stile dell’arredamento; se parliamo di un ambiente dall’aspetto minimale, modernissimo o molto elegante allora, in linea di massima, tenderemo a nascondere.

Se invece si tratta di un ambiente più contemporaneo, eclettico, giovane e brioso o con tocchi vintage allora propenderemo per elettrodomestici a libera installazione particolari e ricercati.

Con i giusti accorgimenti sarà possibile arredare anche una cucina soggiorno piccola.

La cucina in linea nella zona giorno può essere abbinata a mobili e armadiature che serviranno a tutto l’ambiente, con mensole per oggetti e libri e armadiature che fanno sempre molto comodo. 

Soluzione perfetta per un interno moderno scaldato dal pavimento in parquet e il rivestimento in cementine

Il sistema di progettazione on line che ho utilizzato negli ultimi progetti è stato davvero un’ottima scoperta che mi aiuta a progettare e a rendermi conto dei costi in poco tempo

Soluzione in linea con vani a giorno molto adatta per una cucina a vista sul livingroom fresca e moderna dai colori neutri per poter osare con arredi e  complementi

Anche in una piccola zona giorno, come in quella di un mio recente progetto, è possibile inserire una cucina a vista (in questo caso necessariamente in linea) per guadagnare lo spazio per una camera da letto in più, senza tralasciare di inserire qualche elemento di design come il frigo Smeg!

Bellissimo il modello in linea della cucina moderna senza maniglie Six 02 con zoccolo e gola laccati opachi in tinta alle ante effetto cemento e cappa a scomparsa proposta da Diotti.com. Perfetta per fare bella mostra di sé nel living

Composizione in linea con cappa a vista

Se optiamo per una soluzione con cappa a vista dobbiamo curare particolarmente il design di quest’ultima

Cucina in linea super easy per una casa giovane e poco impegnativa? e’ il frigo in questo caso (e in questa casa!) che fa la differenza ed è un vero elemento d’arredo perfetto anche per la zona giorno

Cucina con Penisola

La cucina con penisola richiede un po’ più di spazio ma rientra ancora tra i modelli che potrebbero trovare facile collocazione in metrature di medie dimensioni 20/25 mq (dipende sempre dalla dimensione della penisola!).

La penisola potrebbe accogliere lavabo, fuochi o essere utilizzata come piano snack per colazioni e pranzi veloci.

Potrebbe essere necessario allestire poi, nella zona giorno, anche un’area pranzo vera e propria.

A seconda dello spazio a disposizione e del nostro gusto personale potremo optare per un tavolo quadrato, rettangolare, rotondo od ovale, meglio ancora se allungabile.

Nel caso in cui lo spazio di cui disponiamo non sia tantissimo possiamo scegliere un tavolo in cristallo trasparente, dall’impatto leggero e che sta bene più o meno con tutte le finiture della cucina (legno, pietra laccatura) ma certo non è indicato per gli amanti dello stile rustico/shabby.

Composizione con penisola

La penisola è molto utile come piano in più ed in certi casi, in cui si ha poco spazio, può essere utilizzata anche come tavolo da pranzo.

La penisola è perfetta per dividere gli ambienti di una casa giovane e dinamica. Nell’immagine Nine 04 di Diotti

Un tavolo con piano in cristallo, meglio ancora se rotondo, occupa poco spazio sia fisicamente che visivamente

il tavolo in cristallo ci permette inoltre di giocare con le sedie e sceglierne un modello particolare o colorato

Se abbiamo abbastanza spazio possiamo inserire anche un tavolo in uno stile a contrasto con quello della cucina per creare un ambiente eclettico e creativo

La penisola ci aiuta a dividere gli spazi

Senza separarli nettamente

In alto tavolo rettangolare “Basil” con piano disponibile in diversi materiali e in basso tavolo allungabile in vetro trasparente “Azimut” di cattelan entrambi disponibili su Diotti.com

Cucina con isola

La cucina con isola in una zona giorno, a mio parere, è il massimo che si possa desiderare, sia per la disponibilità di maggior superficie che mette a disposizione, sia perché l’isola permette di dividere gli spazi, almeno visivamente, molto bene.

Certo per questa tipologia necessiteremo di un pò più di spazio poiché è necessario calcolare lo spazio occupato dall’isola e lo spazio necessario a girarci intorno e muoversi agevolmente.

L’ideale sarebbe un open space cucina soggiorno di 40 mq, ma anche 30 possono essere sufficienti!

Anche in questo caso l’isola può accogliere fuochi, lavabo o entrambi, oppure essere utilizzata come tavolo da pranzo.

In questo occasione potremmo fare a meno di inserire poi anche un altro tavolo, se l’isola è abbastanza grande e comoda per assolvere a questa funzione, risparmiando spazio e prendendo i famosi due piccioni con una fava!

Progetto di cucina con isola centrale in cui vengono posti lavandino e fuochi

Soluzione con isola centrale fornita di lavandino, piano cottura e piano snack

La soluzione con isola può essere adatta sia ambienti classici che moderni

A seconda dello spazio e delle necessità che abbiamo possiamo creare le composizioni più disparate

Anche nel caso dell’isola possiamo comunque decidere di inserire il tavolo da pranzo.Ryan Doka da Pixabay

Elegantissima la cucina con isola NINE 02 di Diotti, perfetta anche per spazi di rappresentanza

Cucina angolare

Se non abbiamo spazio per isole e penisole ma la cucina in linea potrebbe essere troppo limitante per noi, potremmo scegliere una soluzione ad angolo per la quale potremmo davvero pensare di evitare di inserire i pensili e sviluppare tutti i vani contenitori nelle basi.

Questo per rendere la cucina nel salotto open space più leggera e inserirla meglio nel contesto della zona giorno.

progetto di cucina angolare con lavello sotto la finestra di Non ditelo all’architetto

questa era la bozza di preventivo che avevo sviluppato per la cucina angolare dei miei clienti

Meraviglioso il modello angolare Nine 05 di Diotti. dalle linee eleganti, con soluzioni a giorno ed elettrodomestici a scomparsa. Perfetta per la zona giorno

Le vetrine prendono il posto dei pensili nella cucina a vista sul soggiorno.

Cucina angolare con zona pranzo

quante volte abbiamo visto nei film queste bellissime cucine angolari? Ideali anche per la zona giorno per chi ama lo stile coutry e shabby

Qualsiasi sia la composizione di cucina a vista che sceglierete per la vostra abitazione non dimenticate che esistono tantissimi moduli a giorno e/o non prettamente arredi da cucina che potranno essere mixati con basi e pensili per creare un’ambiente sempre più integrato con il salotto.

Inoltre , pur facendo parte dello stesso ambiente, possiamo differenziare la zona giorno dalla cucina con vari accorgimenti come ad esempio un rivestimento diverso delle pareti, del pavimento, un controsoffitto o diversa illuminazione.

infine possiamo pensare di intervallare gli ambienti con il divano, il tavolo da pranzo un tappeto passatoia o un mobile basso. A voi la scelta.

Se state pensando di realizzare un soggiorno con cucina a vista vi consiglio di utilizzare il sistema per progettare on line la cucina che ho utlizzato io, semplice e gratuito.

Con questo strumento sarete in grado di fare un piccolo ma utile progetto con misure e sviluppo del preventivo.

Per composizioni più complesse potrete e dovrete certamente avvalervi anche della consulenza di n professionista.

Come arredare la cucina a vista nella zona giorno? Sicuramente, come prima cosa,  sarà necessario realizzare un piccolo progetto per scegliere la tipologia di cucina più adatta.
Un mobile e il rivestimento diverso dividono gli ambienti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi con asterisco sono obbligatori.