Al rientro dalle ferie vi voglio parlare della consulenza di qualche tempo fa, realizzata per una giovane ragazza alle prese con l’arredamento della sua prima casa; questo è un genere di lavoro che mi capita spesso di fare e potrebbe sembrare semplice, poiché non si tratta di grandi e impegnative ristrutturazioni ma consulenza di interior design.

In realtà anche dover contribuire a scegliere “solo” i complementi d’arredo e i dettagli dell’arredamento di una casa è un lavoro complesso e, soprattutto, importantissimo, poiché saranno proprio quei complementi a rendere la casa speciale, unica e personalizzata con carattere.

Mi capita infatti spesso anche di intervenire come interiore designer in ristrutturazioni d’architettura appena terminate, perché non è detto che avere una casa nuova appena ristrutturata significhi averla personalizzata e perfezionata in ogni dettaglio decorativo e funzionale.

La richiesta di Carla era quella di organizzare al meglio la zona giorno del suo nuovo appartamento, con gli arredi che aveva già acquistato, un tavolo con sedie, un divano e una parete attrezzata.

Gli arredi già acquistati dalla committente che andavano valorizzati con il colore e con i giusti accessori

La necessità era anche, se possibile, di riuscire ad inserire un altro divano, infatti le mie proposte sono state due, una che prevede l’inserimento di un secondo divano e una che preferisce privilegiare lo spazio e vede solo la collocazione di una poltroncina in filo di metallo poco invasiva a livello visivo.

Carla Inoltre desiderava arredare l’ingresso in modo pratico e funzionale.

Tutti gli arredi che aveva già acquistato erano bianchi e grigi, molto lineari e minimali, ho ritenuto necessario, come prima cosa, dare un pizzico di colore di carattere e di brio all’ arredamento, personalizzandolo, soprattutto considerando che si trattava della prima casa di una ragazza giovane piena di energia e di gioia.

Poi ho pensato di dividere la zona di ingresso dalla cucina, a vista nel living, con un separé, per distribuire un po’ lo spazio e mascherare la parte più operativa.

Le due proposte di paraventi Maison du Monde, per schermare la zona operativa della cucina dall’ingresso e dal passaggio che porta alle camere

Come in molti casi, per entrambe le opzioni, ho proposto di delimitare la zona conversazione con un tappeto, anch’esso grigio per accordarsi agli arredi e creare una base neutra, nello specifico il modello Stenlille a pelo corto con una graziosa grafica geometrica o Hodde in materiale plastico, facile da pulire e manutenere.

Sono entrambi di Ikea e abbastanza ampi per coprire completamente l’area davanti al divano, circoscrivendola visivamente, poiché la zona giorno comprende salotto, zona pranzo, cucina e ingresso.

Nella prima proposta ho verificato la possibilità di inserire un secondo modello di divano, che si accordasse con quello già acquistato, la scelta è ricaduta su klippan bianco di Ikea.

Lanciato negli anni ’80 continua ad essere un classico senza tempo perfetto in ogni contesto, ho scelto l’ecopelle che riprende il dettaglio dei braccioli dell’altro divano e crea un bel contrasto con la seduta.

Nella prima proposta con cuscini rossi, come richiesto dalla committenza, ho inserito un secondo divano dalle linee minimali nella zona relax.

Il divano Klippan in ecopelle ben si abbina al divano grigio e bianco scelto da Carla

Il tocco di colore, in questa prima proposta, viene dato dai complementi rossi come il tavolino e i cuscini fantasia.

A completare la zona giorno c’è una lampada da terra in stile industriale in metallo nero, presente in entrambe le proposte e che pone l’accento al gusto industriale rappresentato dal grigio e da complementi in tondino di ferro.

Il tavolo viene corredato e arredato da un ranner e un centro tavola, in linea con il resto dell’arredamento.

Molto belli i cuscini rossi in fantasie miste che danno il giusto tocco decor di colore. Li trovate QUI

Tavolino e lampada da terra Ikea per completare e accessoriare la zona relax

Il tavolo bianco viene allestito con runner e portafrutta in filo di ferro, abbinamento che si addice ad entrambe le proposte. 

Il runner lo trovate QUI mentre il portafrutta è disponibile QUI

Nella seconda proposta la nota di colore è data dal colore giallo ocra dei cuscini, che donano un importante tocco cromatico all’insieme in bianco e nero.

Anche in questo caso è presente il tavolino Burvik di Ikea in versione nera invece che rossa, divertente e comodo da spostare al bisogno.

Completa la zona conversazione la poltrona Raane di Ikea, da colorare con i cuscini.

Il paravento di Maiosn du monde per schermare la cucina, che nella proposta precedente era bianco con stampa 3d, qui è nero marmorizzato; sotto alla finestra in entrambi i casi trova spazio una composizione di piante in bellissime ceste di vimini.

Per la seconda proposta ho scelto colori più scuri ed uno stile più industriale, dato il maggior spazio disponibile reso possibile dalla mancanza del secondo divano; l’open space con salotto cucina e ingresso si presta ad una reinterpretazione stile loft. Nella prima proposta erano stati privilegiati i colori chiari con qualche pizzico di cromia decisa e un arredamento più POP.

Molto bello e fresco il tocco di colore dato dall’ocra nei cuscini fantasia che trovate QUI

In entrambe le proposte sono presenti delle piante nella parte più luminosa del salotto inserite in delle bellissime ceste che trovate QUI

Stampe alle pareti

Per la parete all’ingresso ho scelto e proposto una stampa molto bella con una frase in inglese che parla di casa, cosa che amo spesso fare nelle mie ristrutturazioni come se si trattasse dell’angelo custode della dimora.

Sulla parete del divano troviamo la composizione Knoppang di Ikea semplice e creativa, perfetta per chi non ha molta dimestichezza nel realizzare una composizione fai da te. Sulla parete vicino alla porta che reca alla zona notte c’è una stampa artistica delle Seichelle, paese d’origine della padrona di casa.

A sinistra stampa grafica Home e a destra una bella rappresentazione grafica colorata delle seychelles, si possono trovare entrambe su Etsy

Composizione di Ikea…per i più pigri! Può essere ampliata e completata da altre stampe a scelta, ma è comunque graziosa ed equilibrata anche da sola, riprende il tocco naturale delle piante sotto alla finestra.

Ingresso

Per arredare l’ingresso ho utilizzato una comodissima panchetta multifunzione, utilizzabile anche come scarpiera e contenitore, il quadro è completato da uno specchio a tutta altezza e un attaccapanni proposto in due versioni, grigia o con elementi rossi a seconda se si scelgano i complementi in rosso o in giallo.

In entrambe le proposte sono presenti la panchetta scarpiera svuotatasche e lo specchio che trovate QUI e QUI. Inoltre, se preferite al colore una tonalità neutra, per entrambi gli abbinamenti (rosso o ocra) sarà perfetto l’appendiabiti grigio di Umbra che trovate QUI

Appendiabiti a forma di uccellini bianchi e gialli. Bello da vedere anche quando spoglio, sembra un’installazione. Gli uccellini li trovate QUI

Per la versione in rosso portaombrelli e appendiabiti in tinta

Complementi d'arredo per la zona giorno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi con asterisco sono obbligatori.