Architettura e design a Roma

Searching for "giardino"

Come illuminare un giardino con faretti a led

Volete illuminare in maniera perfetta il giardino della vostra casa con i faretti a led?

Ecco alcune soluzioni che vi permetteranno di ottenere un risultato finale perfetto. In questo modo la zona esterna potrà essere vista come ordinata ed accogliente sotto ogni aspetto.

La scelta del faretto

Per prima cosa si deve pensare ai tipi di faretti led che si intende porre nel giardino. Si possono scegliere tra modelli che sfruttano l’energia solare e che si attivano solo quando vi sono condizioni di luminosità scarse; oppure quelli classici, che sfruttano la corrente e che hanno un potere luminoso leggermente superiore.

Se nel primo caso non si avrà alcun problema per quanto riguarda i collegamenti, nel secondo ricordate sempre di porre i faretti in prossimità di una presa di corrente; in maniera tale che si possa avere l’occasione di sfruttarli senza alcuna difficoltà.

Inoltre sono presenti anche diverse varianti come i faretti a incasso oppure quelli che devono essere posti direttamente nel terreno tramite l’asta. Scegliete quindi il tipo di modello in base alle dimensioni del giardino e soprattutto optando per la soluzione che permetterà di illuminare correttamente ogni singola area dello stesso; senza rischiare di lasciare zone buie poco piacevoli da vedere.

I faretti da incasso e la loro posizione

Qualora si decida di utilizzare i faretti a incasso, si dovrà fare in modo che questi vengano posizionati in modo che tutto il giardino possa essere illuminato correttamente.  L’illuminazione deve essere realizzata anche in modo omogeneo, a meno che non scegliamo un’illuminazione più decorativa e scenografica che metta in risalto alcuni angoli in particolare.

In questo caso è consigliato un faretto led che sfrutta la luce solare, affinché si possa avere la certezza che lo stesso non sia sinonimo di collegamenti con i cavi in zone dove è presente l’acqua, cosa che durante l’irrigazione potrebbe comportare un corto circuito e costringervi a svolgere dei lavori sull’impianto elettrico.

Sul fronte posizione, dovrete semplicemente vedere quanta zona del giardino viene illuminata dal faretto led che si è scelto. Grazie a questo particolare dato potrete avere la sicurezza di acquistare sia il numero corretto di strumenti, sia scegliere con maggior cura e precisione la posizione degli stessi, senza rischiare di creare situazioni poco piacevoli da dover fronteggiare.

I faretti led da inserire nel terreno

Una buona varietà di faretti led per illuminare il giardino sono quelli predisposti per il montaggio di un’asta.

In questo caso si potranno avere due vantaggi: il primo consiste nel fatto che sarà necessario solo piantare il faretto sul terreno evitando lunghi e complessi lavori, mentre il secondo permette di sfruttare il collegamento del faretto alla rete elettrica ed evitare che l’acqua colpisca i fili, dato che questi saranno ben visibili e staccati dal terreno.

Anche in questa circostanza si deve prendere in considerazione un dettaglio molto importante, ovvero la posizione dei faretti led.

Controllate con un elemento campione quanta porzione del giardino si riesce ad illuminare, in maniera tale che si possa capire effettivamente quanti strumenti sono necessari per avere un corretto livello d’illuminazione nello stesso giardino, dettaglio fondamentale che non si deve assolutamente ignorare.

Sul fronte dell’installazione, si dovrà semplicemente creare un fosso profondo il tanto che si reputa necessario, ovvero fino a far arrivare il faretto all’altezza di  gradimento: bloccare per bene l’asta e coprire il fosso, in modo tale che il faretto possa essere correttamente bloccato e il vento e altri fattori climatici non siano sinonimo di potenziali complicazioni e situazioni poco piacevoli da dover fronteggiare.

Casetta in legno per il vostro giardino

Perché valutare una casetta in legno per il vostro giardino

Pratiche o eleganti, funzionali o d’ arredamento, sono un accessorio irrinunciabile per dare un’ impronta personale al vostro giardino. Stiamo parlando delle casette di legno, un elemento d’ arredo che dal concetto di semplice rimessa per attrezzi o utensili vari, ha raggiunto ben altre aspettative, e si rivela in continua evoluzione.

Utilizzo pratico della casetta

Il primo motivo per cui installare una casetta in legno nel proprio giardino rimane certamente la praticità. Con l’ avvicendarsi delle stagioni, infatti, è fondamentale avere un posto nel proprio giardino in cui tenere al riparo tutto ciò che generalmente viene lasciato sparso per il prato: biciclette, giocattoli da esterno, tagliaerba, utensili da giardino, secchi dell’ immondizia e quant’ altro può tornare utile da conservare all’ asciutto. Oltre però a proteggere questi oggetti dai possibili danni degli agenti atmosferici come pioggia, neve o freddo, la casetta è anche una comodissima risorsa per mantenere ordinato e pulito il vostro giardino, sia durante la vita quotidiana che nel caso di visite impreviste: riporre tutto all’ interno della casetta vi permetterà infatti di presentare un giardino impeccabile, confinando l’ eventuale disordine tra quattro pareti, al sicuro da sguardi indiscreti.

Perché utilizzare il legno

Vista la natura stessa che caratterizza strutture come queste, il legno si presenta naturalmente come il miglior materiale di realizzazione per una casetta da giardino. Utilizzato a scopi di costruzione fin dagli albori dell’ edilizia, infatti, il legno ha delle ottime prerogative: possiede buone doti di isolazione, in modo tale da garantire la tenuta sia per quanto riguarda il punto di vista termico che per quello acustico. Una volta apportata l’ opportuna coibentazione, quindi, la casetta in legno si propone come un edificio capace di resistere negli anni senza rovinarsi e assicurare il comfort dell’ ambiente interno. Se tuttavia la parola “isolante” vi fa suonare un campanello di allarme, non temete: le casette in legno, infatti, non sono soggette al fastidioso fenomeno della formazione di muffa. Il materiale fibroso del legno fa sì che ci sia traspirazione con l’ esterno, evitando così l’ accumulo di umidità e relativa condensa: questa caratteristica ad esempio è un punto di forza rispetto alle analoghe costruzioni in pvc o altri materiali. Tra l’ altro, scegliere il legno vuol dire avere anche un occhio di riguardo per l’ ambiente, vista l’ origine naturale di questo materiale e la sua facilità di smaltimento rispetto a polimeri o materiale plastico.

Stile delle casette di legno

Nonostante le casette di legno siano spesso considerate il prefabbricato per eccellenza, ad oggi offrono una notevole personalizzazione, in modo da adattarsi e a volte persino contribuire al design dell’ abitazione. Sugli store di professionisti del settore come La Pratolina, è possibile scegliere tra modelli dal design squadrato, adatti ad architetture moderne e funzionali, oppure modelli più vezzosi e tradizionali, con forme aggraziate e il tipico aspetto della casetta in legno con porte e finestre decorate. Non va dimenticata poi la possibilità di far realizzare una casetta di legno su misura per le proprie esigenze, approfittando dell’ ampia personalizzazione offerta dalle aziende artigiane che producono queste strutture.  

Serre da giardino: i materiali

serre da giardino serre da giardino serre da giardino serre da giardino

È in arrivo la brutta stagione ma voi non volete proprio rinunciare al vostro orto che vi permette di mangiare sano, fare conserve e, perché no, passare il tempo in maniera piacevole.

Una soluzione c’è e la potete trovare nel web: serre da giardino online.

serre da guardino serre da giardino serre da giardino

Ma, c’è sempre un ma, le soluzioni per quanto riguarda i materiali sono molteplici, vediamole!

Serre da giardino in vetro

Esse permettono di coltivare tutto ciò che volete ricreando le condizioni ottimali per la crescita anche quando le temperature esterne sono avverse. E non dimentichiamo la luce, indispensabile per la fotosintesi delle piante, che provenendo dal vetro antinfortunistico, permette di mantenere il giusto calore e la giusta umidità aprendo o chiudendo gli sfiatatoi.

Per l’esposizione di questo tipo di serra bisogna considerare che il sole mattutino è quello più benefico per le piante, quindi andrà messa a sud e mai sotto alberi che fanno ombra in inverno perché il sole ha meno forza in questo periodo. Se poi riusciste a riciclare l’acqua piovana, magari accostando la serra a un punto dove cade, sarebbe proprio l’ideale per il risparmio idrico.

E la manutenzione è semplice perché basterà tenere puliti i vetri, sostituirli se si rompono ed eventualmente, trattare le superfici che costituiscono lo scheletro della serra con prodotti conservanti.

serre da giardino serre da giardino serre da giardino

Serre da giardino in PVC

Parlando di coperture plastiche possiamo dire che ve ne sono di rigide, di semi-rigide o a film plastici. Esse sono anche resistenti, leggere, maneggevoli ed economiche però hanno una durata limitata nel tempo, spesso vanno frazionate per via delle deformazioni che subiscono e trattengono meno calore del vetro. Questo però varia in base allo spessore del materiale plastico che, più sarà rigido e più si assimilerà al vetro in quanto a caratteristiche.

serre da giardino  serre da giardino serre da giardino

Serre da giardino in policarbonato

Serre leggere ma resistenti, più leggere del vetro e con un punto di rottura più alto (si rompe meno facilmente). Possono essere alveolari (costituite da vari pannelli) oppure compatte con lastre di spessore diverso per ottimizzare l’isolamento termico con proprietà anti UV. Ulteriori vantaggi di questo materiale sono la resistenza agli urti, la flessibilità e la garanzia contro l’ingiallimento tipico della plastica.

Anche queste serre necessitano di manutenzione e pulizia, soprattutto all’interno per evitare il proliferare di funghi e muffe. Inoltre, non bisogna trascurare di oliare tutti i cardini che di porte e sfiatatoi.

serre da giardino

Dopo questa breve panoramica sui tipi di serra in commercio, potrete coltivare i vostri ortaggi preferiti anche con delle temperature esterne non ottimali.

Fasi e costi per la progettazione di un giardino

costi per la progettazione di un giardino costi per la progettazione di un giardino costi per la progettazione di un giardino

costi per la progettazione di un giardino

costi per la progettazione di un giardino

Finalmente è esplosa la primavera e pare sia già arrivata l’estate e così, anche a chi fino ad ora non ci aveva ancora pensato, è venuta voglia di prendersi cura di terrazzi e giardini.

Se anche per il terrazzo ci vuole un’attenta progettazione del verde, magari sostenuta da un professionista del mestiere, ancora di più questa è necessaria per un giardino.

Progettare attentamente gli spazi e le essenze che andranno a creare il nostro giardino è fondamentale per far si che sia sempre rigoglioso, di facile manutenzione, colorato tutto l’anno.

costi per la progettazione di un giardino costi per la progettazione di un giardino costi per la progettazione di un giardino costi per la progettazione di un giardino costi per la progettazione di un giardino

Dovremo scegliere insieme alle ditte di giardinaggio le piante adatte al clima in cui ci troviamo, che abbiano diverse fioriture nelle varie stagioni dell’anno in modo da avere il nostro giardino fiorito e profumato il più a lungo possibile.

Dovremo studiare con il giardiniere la giusta esposizione delle piante e il sistema di irrigazione; più sarà preciso il nostro lavoro all’inizio, più sarà semplice occuparci del giardino in seguito.

È difficile calcolare la spesa che si dovrà affrontare per la corretta progettazione del giardino, poiché essa dipende dalla dimensione del giardino e dal tipo di interventi e di piante che desideriamo utilizzare; ci sono anche ditte di giardinaggio che effettuano gratuitamente la progettazione del verde per i loro clienti.

costi per la progettazione di un giardino

costi per la progettazione di un giardino

costi per la progettazione di un giardino costi per la progettazione di un giardino costi per la progettazione di un giardino

Una corretta progettazione del verde si divide in 4 fasi:

  • studio preliminare;
  • bozza del progetto;
  • simulazione fotografica;
  • progetto definitivo.

Lo studio preliminare, come abbiamo detto, prevede l’analisi dell’area climatica in cui si vuole intervenire. In Italia esistono ben 7 zone climatiche, ognuna con temperature e caratteristiche diverse che influenzano la vegetazione che potrà crescere nel nostro giardino. Per quanto riguarda il terreno, ne esistono principalmente due con diverse proprietà: quello argilloso mantiene bene l’acqua, mentre quello sabbioso ne richiede di più.

La bozza del progetto: Una volta studiato il terreno e l’area del progetto, il giardiniere si confronterà con il committente per conoscere i gusti personali e le esigenze, ad esempio se si ha poco tempo per la manutenzione del giardino verranno selezionate piante che non richiedono una cura eccessiva. Successivamente verrà presentata una bozza del progetto nella quale saranno indicate le principali zone: quella di ombra, di sole e le zone di arredo.

La simulazione fotografica: si tratta di un servizio che non tutti i professionisti forniscono ma che può risultare molto utile per avere un’idea più precisa di quello che sarà il giardino. Attraverso varie tecniche, viene ricreato un modello del giardino combinando la fotografia dell’area con elementi in 3D che riproducono la bozza del progetto.

Progetto definitivo: Una volta ricevuta l’approvazione, il professionista procederà alla redazione del progetto definitivo, che includerà anche gli impianti idraulici, i materiali e tutto quello che sarà necessario per la sua realizzazione.

costi per la progettazione di un giardino

costi per la progettazione di un giardino

costi per la progettazione di un giardino costi per la progettazione di un giardino costi per la progettazione di un giardino

Anche se è con la bella stagione che ci viene voglia di avere un giardino da favola questo va progettato con largo anticipo e dunque, è arrivato il momento di progettare il vostro verde per l’anno prossimo.

I giardini iniziano a vivere in primavera: le foglie degli alberi tornano ad essere verdi e sbocciano i fiori. Per far sì che questo avvenga bisogna iniziare a progettare il giardino in tempo per la primavera. L’autunno è un buon momento per iniziare i progetti dei giardini e lasciare tutto il tempo alle piante di maturare… mi sembra che con i tempi ci siamo, ma chi ha tempo non aspetti tempo!

costi per la progettazione di un giardino

costi per la progettazione di un giardino costi per la progettazione di un giardino costi per la progettazione di un giardino costi per la progettazione di un giardino

Design e qualità: le casette di legno, una proposta a tutto tondo per il vostro giardino

 

casette di legno casette di legno casette di legnoSono elementi quali il risparmio energetico, l’utilizzo di bio materiali, un occhio attento alla tutela dell’ambiente, a far propendere il mercato dell’edilizia ad un uso più massiccio del legno.

Ma il legno, oltre ad essere un materiale importante per l’ecosistema, risulta una scelta apprezzabilissima in tema di arredamento per interni ed esterni.

Prova ne è il successo delle bellissime casette in legno, proposte in modelli e versioni diverse per appagare il gusto e i molteplici utilizzi nelle aree esterne.

Chi può godere di uno spazio verde all’esterno della propria abitazione può scegliere di viverlo al meglio curandone la manutenzione, abbellendolo con piante e fiori, tenendolo perfettamente in ordine grazie anche alla collocazione di pratiche casette da giardino, dove sistemare attrezzi ed  utensili, mobili da esterno durante la stagione fredda, biciclette e tanto altro ancora.

In realtà, vista la produzione di ultima generazione, le casette in legno da esterno o giardino, come quelle de la Pratolina, sono autentici elementi d’arredo, e voi sapete quanto noi adoriamo le casette di legno!

casette di legno casette di legno casette di legno

Stile contemporaneo o scelta classica per le casette da giardino

I modelli presenti sul mercato offrono soluzioni a 360 gradi, ma soprattutto sono estremamente curate nella proposta e rispondono perfettamente a gusti diversi in fatto di estetica.

Per chi ama lo stile contemporaneo la qualità del legno si sposa perfettamente con le proposte di design, dalle linee semplici e pulite, che uniscono la praticità alle forme moderne piuttosto squadrate.

Si tratta di costruzioni solide e robuste, destinate a durare nel tempo, realizzate con legno certificato, di cui è certa la provenienza.

Se nella scelta della casetta si propende per uno stile più classico, l’opzione principe è quella che privilegia l’eleganza sobria del rustico.

Una proposta tradizionale, che porta in dote la qualità eccellente del  lavoro delle mani esperte di artigiani di settore, che rendono qualsiasi modello unico e resistente, nonostante il passare degli anni.

Si tratta di prodotti che possono essere acquistati anche on line, traendo spunti dal catalogo pubblicato su  “lapratolina.it”.

casette di legno casette di legno casette di legno casette di legno casette di legno casette di legno

Uno, cento, mille utilizzi

Le casette in legno da giardino possono essere utilizzate in mille modi diversi, a seconda delle necessità.

Se l’intento è quello di reinventare un angolo del vostro giardino, la strada intrapresa è quella giusta.

Acquistato il modello che meglio si confà allo spazio di cui disponete, il passo successivo è quello che considera l’utilizzo, optando per realizzare un angolo dedito al relax, uno spazio per i vostri bimbi dove potranno giocare in tutta sicurezza, una struttura da sfruttare per riporre attrezzi ed utensili ad uso e consumo del giardino.

Le casette in legno, se le proporzioni lo permettono, sono un’ottima soluzione anche per ospitare un’area notte per eventuali ospiti, così come un angolo soggiorno dove poter leggere e rilassarsi, un angolo ludico dove ricevere gli amici durante la stagione fredda perchè l’area esterna è out, o un’area dove potersi sbizzarrire ospitando l’occorrente per il vostro hobby.

Insomma le soluzioni sono davvero moltissime e personalizzabili.

casette di legno casette di legno casette di legno casette di legno

Il montaggio della struttura? Nulla di più facile

Se avete optato per un acquisto on line, una volta ricevuta la struttura il montaggio si rivelerà estremamente facile, grazie a tutte le informazioni tecniche che troverete allegate.

Chi di noi non ha desiderato almeno una volta una casetta di legno alzi la mano, belle e utili, è arrivato il momento di esaudire questo sogno!

 

 

 

 

6 consigli per arredare il terrazzo e il giardino come un salotto

tappeto e pouf

Bellissimo l’utilizzo di tappeti e cuscini anche all’aperto

specchio-oblo cornice angolo-creativo

Specchi e cornici possono aiutarci a personalizzare i nostri spazi esterni

sedie Brera belle e colorate su lions home

Semplicemente perfette le sedie Brera tutte colorate che trovate anche su Lionshome

copertura gazebo w1108_1

All’apeto non possiamo rinunciare ad una zona ombreggiata…

lucine-da-giardino

Una bellissima atmosfera notturna con le lucine

  pouf d3f1500e04aea485_6203-w618-h421-b0-p0--tropicale-terrazzo-e-balcone

Cuscini, pouf e sedute basse sono l’ideale per arredare il terrazzo

relax immagine Lettino-da-giardino-con-zanzariera (1)

Bastano una zanzariera e una lanterna per creare un’atmosfera fatata

State pensando all’arredamento per il vostro giardino o il terrazzo? Io sì, non vedo l’ora di potermi finalmente crogiolare all’aria aperta. E’stato un invero strano, caldo, umido ma per quanto mite non era certo la primavera. Quanto è bello rilassarsi all’aria aperta, che si tratti di un piccolo terrazzino o un grande giardino, a respirare l’aria fresca, il profumo dei fiori e a farsi accarezzare la pelle dai raggi del sole con gli occhi socchiusi.

Non ditelo all’architetto ma l’idea che mi è venuta è che sarebbe interessante utilizzare gli arredi da “interni” anche per gli esterni: pouf, specchi, cornici, sede di design & co.

1) Un vero è proprio salotto all’aperto: un bel tappeto sul quale camminare a piedi scalzi con pouf e sedute informali, sulle quali potersi adagiare mollemente; i più adatti all’esterno sono i tappeti in polipropilene, in bamboo o le stuoie; perfetti anche i tappeti da esterni che potete trovare su Lionshome .

tappeti e cuscini flat-15 tappeti e cuscini balcony8

Piccoli tappetini per piccoli balconcini curati nei dettagli!

ARPER

Un salotto all’aperto…

tappeto per esterni picnico loung di fatboy lo trovate anche su lions home

Il bellissimo tappeto per esterni di fatboy “picnico loung” lo trovate anche su lionshome

tappeto casale a calpabio tappeto terrazzo tappeto

Spazi piccoli o grandi si prestano entrambi ad accogliere un bel tappeto.

tappeto grande-tappeto-per-il-terrazzo

Gusto etnico e relax…

 Tappeto grace lions home

il tappeto “Grace” realizzato in materiale speciale con lavorazione resistente ai raggi UV, all’acqua e alla muffa. lo trovate in  misure nei toni naturali su Lionshome

tappeto stuoia terrazzo-coperto-accogliente

Lanterne e stuoia…classico intramontabile

pouf Arredamento-Balconi-13

Pouf e sedute informali per rilassarsi all’aria aperta

2)Specchi e cornici per arredare la parete del terrazzo o balconcino o anche un muro spoglio del giardino. Gli specchi oltre ad essere decorativi amplieranno le dimensioni del vostro spazio. Pensate a quanto poco basterebbe per creare un angolo creativo, accogliente e fashion!

specchio e vela

Un meraviglioso pranzo all’aperto…curato nei dettagli.

specchi come-usare-gli-specchi-in-giardino_f7058c8843dbca77c97ef407fd38d489 specchi vecchio-specchio-come-complemento-per-il-giardino-shabby-chic

gli specchi sono perfetti per creare preziose decorazioni

specchio-come-complemento-per-il-giardino-shabby-chic2

…O arredare una parete.

specchio-giardino

Gli specchi ci aiutano anche a creare nuove bellissime prospettive nel verde.

cornici a tavola in giardino allestimento cornici orologi

…Pranzo creativo!

3)Sedie di design anche in esterno, attorno al tavolo, in plastica, legno, bellissime anche  mixate ad altre tipologie meno modaiole, stile shabby magari, thonet o semplicemente di legno, ma in ogni caso la parola d’ordine è COLORE!

sedie metallo design

Metallo vintage

sedie Grandi-Idee-per-Piccoli-Terrazzi-4 sedie d7251bb70c_arredare-balcone-idee-02 sedie e lampadario -per-sala-da-pranzo-moderne-contemporaneo-terrazzo-e-balcone-with-siepe-in-italy-by-studio-davide-cerini-300x300

sedie colorate: classiche di legno o di design

sedie harry-bertoia-diamond-4  sedie 50762182

Design dalla forma comoda e avvolgente

 sedia FOREST in alluminio by FAST design

Affascinanti le sedute in alluminio della serie Forest che sembrano imitare un vero e proprio groviglio di rami.

sedie-intrecciate-colorate bizzotto

Sedie colorate intrecciate di Bizzotto

4)In giardino inoltre sarà importante avere una buona copertura per il sole e l’umidità della sera: una vela, un gazebo, un ombrellone, quello che preferite, ma sempre con stile; se lo spazio è poco vi consiglio di scegliere soluzioni richiudibili. Se invece volete realizzare una vera e propria tettoia sappiate che la costruzione è regolamentata da leggi ed è necessario richiedere i permessi dovuti.

ONE TIME USE ONLY DO JEDNOKROTNEJ PUBLIKACJI BALKON MEBLE ROSLINY LAWENDA , TRAWA FOT. IKEA PUBLIKACJA CZTERY KATY NR 7 (189) - 7 2007 SLOWA KLUCZOWE: MEBLE ROSLINY ZDJÊCIE DO WK£ADKI: PUBLIKACJA CZTERY KATY NR 7 (189) - CZASOPISMAcopertura ombrellone bellissimi i classici a rigoni

Bellissimi i classici ombrelloni a rigori nella versione black & White e colorata (che trovate su Lionshome)

copertura ombrellone bianco classico vince sempre su lionshome copertura ombrellone z11378564Q,BALKON-MEBLE-ROSLINY-LAWENDA---TRAWA (2)

Il classico ombrellone bianco quadrato è sempre una soluzione vincente

copertura ombrellone z11378564Q,BALKON-MEBLE-ROSLINY-LAWENDA---TRAWA (4)

Ombrellone salvaspazio da balcone in vendita anche Lionshome

copertura c37b3c1f38_serra-gazebo-igloo-per-giardino

Potete lasciarvi ispirare anche da soluzioni meno convenzionali come questo igloo serra da giardino

copertura gazebo-shabby-chic   copertura gazebo classico e intramotabile eleganza su lionshome

Il gazebo ha sempre in se un so che di romantico!

copertura vela ombreggiante lionshomecopertura telo ombreggiante impermeabile lions home copertura Tenda ombreggiante vela quadrata ecrù verde copertura sole ombra giardino lionshome

Belle e di semplice installazione le coperture a vela. Su Lionshome ne trovate di diverse, da quella impermeabile a quella da terra.

copertura arredi-da-esterni

Mediteranea..fa proprio pensare alle vacanze la copertura di incannucciato!

copertura ombrellone z11378564Q,BALKON-MEBLE-ROSLINY-LAWENDA---TRAWA (3) candele giardino shabby chic 20metriquadri

Atmosfere provenzali e shabby- chic…le adoro

copertura e lucine copertura arredamento-del-giardino

Se c’è la possibilità possiamo realizzare anche una vera e propria tettoia

5)Pensate anche all’illuminazione, pure in questo caso può essere divertente utilizzare un’illuminazione da “interni”: un abat-jour per una luce soffusa o un lampadario, magari a gocce. Sempre adatte le lucine che adoro in ogni occasione e che creano una meravigliosa atmosfera gioiosa…e non dimentichiamo le candele.

luci 267216940-1

Arrediamo con la luce il terrazzo

lucine idee-per-decorare-il-giardino-per-una-festa

Lucine che passione

luci lampadario gocceluci lampadari 8dae7aa40800ad0340c4dc59917fd61d1

Gocce di cristallo…

luci lampada 0B5I1gicrST1XUXFxLURTZFhTTmM

Un abat-jour in terrazzo…

luci lampadari e specchi la casa colorata e originale di Mitri hourani

Lampadari di tessuto con le frange in esterno per la casa colorata e originale di Mitri Hourani

immagine gabbiette

Le candele nelle lanterne sono sempre una soluzione molto elegante

candele cesti-con-candele candele-e-le-lanterne

semplici candele possono creare un’atmosfera magica

6)Infine la cosa più importante…un meraviglioso angolo relax. Per creare un piccolo paradiso di pace basta davvero poco: un dondolo (io li amo), un’amaca, una zanzariera (romantica ed utile, semplicissima per realizzare un angolo magico) dei fiori speciali da curare (magari posti in vasi originali!).

relax

Atmosfere gitane per il relax

relax 7471fec10649bf29_1653-w500-h666-b0-p0--shabby-chic-style-terrazzo-e-balcone

Relx shabby chic in total white con il dondolo lo specchio e la lanterna!

relax ikea-livet-hemma-9 relax zanzariera-giardino-design-29 relax immagine Lettino-da-giardino-con-zanzariera (2)

Bellissime e magiche le zanzariere

relax gazebo in legno da giardino

chi non vorrebbe un gazebo così in giardino?

relax immagine 29.630x420

Dondoli fai da te

relax panchina a dondolo

Bellissima la panchina a dondolo in stile romantico che trovate su Lionshome

aiuola gio eclectic-outdoor-planters (3) aiuola gio eclectic-outdoor-planters (1) aiuola gio eclectic-outdoor-planters (2)

Una vecchia bicicletta può diventare un originale porta vasi

Arredare il nostro spazio all’aperto non significa semplicemente acquistare in stock quattro sedie e un tavolo anonimo, significa dare personalità al nostro spazio con idee creative (e a volte anche più economiche di un acquisto veloce in un grande magazzino).

Su http://www.lionshome.it abbiamo trovato tante soluzioni specifiche per il giardino da abbinare ad altrettanti complementi e arredi adatti alla casa come all’outdoor.

Diamo il nostro tocco speciale con i complementi, i colori, gli oggetti, le luci e tutto ciò che ci piace tenere…anche in casa.

Regali di Natale per arredare casa: 3 proposte dal portale Mohd

Anche i regali di Natale possono essere acquistati su Mohd durante il periodo del Black Friday per usufruire dell’arredamento e articoli di design a prezzi scontati.

I regali di Natale per arredare casa di Mohd

Il Natale ormai è alle porte; già in questo fine novembre sentiamo nell’aria l’atmosfera di festa che fra poco sarà presente in tutte le case e per le vie del centro. Trascorrere un Natale con amici e parenti tra le mura domestiche diventa l’occasione per far brillare gli ambienti con eleganza e stile.

Un bel regalo di Natale davvero importante potrebbe essere proprio il rinnovo della cucina; oppure della camera da letto che risalta straordinariamente per colore e design. Tuttavia, anche i regali di minor valore economico, ma essenziali, estroversi e moderni, sono le idee giuste per fare dei doni sempre apprezzati. Sì, perché l’atmosfera natalizia è composta da tanti piccoli dettagli che la rendono accogliente e allegra. Un modo per rendere il Natale più vicino ai nostri cuori.

Per ottenere un arredo meravigliosamente particolare ci vengono in aiuto i vari designer che hanno pensato e progettato vari complementi; orologi, cornici, vasi o calendari da muro e tanto altro ancora come lo specchio orologio di Cattelan Italia.


Le 3 idee Mohd per il Natale 2021

Mohd propone diverse idee per fare regali a lei oppure a lui o per illuminare con punti luce di stile la propria casa. Anche se è un regalo di Natale può essere scelto in qualunque categoria di arredamento.

Quindi, per lei ecco la collezione di cuscini decorati di Poltrona Frau, rivestiti con tessuti preziosi e con colori e disegni creati da Jim Thompson.

Il regalo di Natale per lui invece potrebbe essere quello più pratico, composto da una serie di bicchieri di design Tom Dixon; realizzati con vetro soffiato e con una struttura robusta dalla forma originale e unica. In effetti, non è il valore economico che influisce sul regalo da fare a Natale, ma l’idea di arredo da offrire.

Nella categoria Christmas Store si possono visionare diverse proposte di lighting design.

Questa è la terza idea per far diventare il Natale di quest’anno più sofisticato e suggestivo con una lampada che possa creare l’atmosfera giusta. Tante sono le proposte perfette per un regalo di pregio e per un tocco di stile diverso che non rovina l’ambiente, ma anzi lo qualifica. Perché allora non optare per una lampada Lumière di Foscarini in edizione limitata e creata da Rodolfo Dordoni. Grande, bella, semplice e curata, tanto da diventare uno dei regali di Natale più strepitosi.

Il Natale durante il Black Friday

Il Black Friday è una grande occasione per scegliere quell’arredamento di design che tutti sognano, a condizioni uniche, con vantaggi e sconti esclusivi. Si consiglia quindi di non perdere questo momento dell’anno in cui le ultime novità di tendenza e i grandi capolavori di stile vengono scontati.

Le offerte Black Friday di Mohd presentano i migliori arredi e accessori per la casa, firmati dai Brand più in vista. Cogliete l’’occasione quindi per pensare al Natale in anticipo; grazie alla categoria del sito Christmas Store dove poter scegliere qualunque articolo di arredamento per fare dei regali di buon gusto, alla moda e originali. Inoltre, sempre sul sito Mohd si può usufruire dello sconto del 20% su tutto il catalogo con un codice riservato. Sarà sufficiente registrarsi ed effettuare il login seguente per ottenere questi vantaggi.

Numerosi sono i Brand internazionali che Mohd mette in promozione, nel settore dell’arredamento, illuminazione, cucina, accessori, outdoor, punti luce e regali di Natale. Non resta quindi che visionare con calma le varie opportunità.

Qualche idea per i regali di Natale per arredare casa in occasione del Black Friday

In queste poche ore di Black Friday possiamo allargare i nostri orizzonti e scegliere come arredare al meglio tutti i vari ambienti dell’abitazione e del giardino. Con Flos, azienda italiana che illumina le case da oltre cinquant’anni, troveremo un design di lampade che cambiano il modo di vivere la casa. Grazie alle varie tecnologie anche la luce si è spinta nel futuro con lampade da terra oppure a sospensione, applique e luci da esterno. Un altro esempio di Brand importante è Serax con le sue creazioni fantastiche di accessori e arredi; lampade e oggetti decorativi per un lifestyle a livello internazionale.

In effetti, a volte è sufficiente valutare solo cosa ci piace e cosa ci fa sentire a casa. Tutti i vari componenti di un arredamento, infatti, includono la propria personalità, nel senso che nonostante gli stili siano di design o all’ultimo grido devono rispecchiare il nostro mondo. Ecco allora come sarà diverso lo stesso divano se scelto nel colore preferit; o la stessa cucina se abbinata con tavolo e sedie più minimal e in materiali differenti. Un crocevia di tendenze da saper mescolare con armonia.

Alla fine, sul sito di Mohd non sarà difficile trovare l’articolo che da tempo sognavamo; da scegliere nel settore arredamento, oppure illuminazione o cucina, accessori, outdoor o Christmas. Perché l’idea di casa è sinonimo di buon gusto e stile anche e soprattutto nel periodo del Black Friday.

Scegliere la migliore recinzione per la propria azienda

Scegliere la migliore recinzione per la propria azienda

Per proteggere la propria azienda, oltre che a installare circuiti di videosorveglianza e/o allarmi, sarà necessario acquistare e installare delle recinzioni; in questo modo proteggeremo anche l’importante zona limitrofa. Quello della sicurezza perimetrale non è un fattore da sottovalutare, soprattutto se ciò che vogliamo recintare si trova all’aperto. Il motivo è molto semplice: una recinzione scoraggerà gli eventuali malintenzionati, tenendo al sicuro sia le merci, che soprattutto i dipendenti; inoltre migliorerà l’aspetto estetico dei luoghi, attirando più clienti in caso possediate un’azienda.

Il mondo della sicurezza perimetrale è in forte espansione: non a caso, Research and Markets, una delle più importanti agenzie di ricerche di mercato, fece uno studio che condusse alla conclusione che questo mercato avrebbe raggiunto presto i 21 miliardi di dollari di fatturato, entro la fine del 2020. Con l’installazione di una recinzione è possibile non solo recintare la propria azienda, ma anche la propria piscina, il campo, il frutteto, il bosco e altri luoghi che si vogliono tenere al sicuro. Ci sono diverse possibilità: dalle recinzioni per la casa, a quelle per il giardino.

Le recinzioni in ferro e in legno di Retissima Srl


Per venire incontro ai propri clienti, soddisfacendo le loro richieste ed esigenze, Retissima mette a disposizione delle recinzioni in legno e in ferro; tutte sono costruite con materiali di altissima qualità.
Quelle in legno sono realizzate a totale scelta del cliente, che potrà selezionare le dimensioni, il materiale e i colori che vorrà. In linea generale, è composta da pannelli rigidi in legno, con uno o più traversi posti orizzontalmente o a croce di S. Andrea. I pali e i pannelli sono disponibili in legno di pino impregnato in autoclave, castagno trattato o scortecciato. Inoltre, è anche possibile scegliere l’altezza della recinzione, in base alle proprie esigenze e a ciò che bisogna recintare. La sua posa avviene sul terreno con dei plinti in calcestruzzo e sopra a dei muretti forati ad interasse variabile in base alla richiesta del committente.


Il punto forte dell’azienda però sono le recinzioni in ferro, di sicuro tra quelle più apprezzate. Il loro successo sarà sicuramente dovuto alla robustezza e alla resistenza che le caratterizzano. Fattore non da poco, nel caso siano installate all’aperto, e se dovessero venir danneggiate, basterebbe cambiare solo la parte interessata e non tutta la recinzione; risparmieremmo così tempo e denaro. Per aumentarne la longevità, la recinzione è trattata con lo zinco, in maniera tale da proteggerla da eventuale ruggine; molto utile nelle recinzioni da giardino, che sono costantemente sottoposte alle intemperie, come il vento e la pioggia.

Scegliere la migliore recinzione per la propria azienda
Scegliere la migliore recinzione per la propria azienda
Scegliere la migliore recinzione per la propria azienda
Recinzione

I servizi per recinzioni offerti dall’azienda

Uno dei tanti pregi dell’azienda è che offre sopralluoghi e preventivi gratuiti. Una volta ricevuta una chiamata, del personale qualificato verrà da voi e analizzerete insiem le zone da recintare; vi verrà così fornito il preventivo riguardante le lavorazioni da voi scelte. Superata questa prima fase e definito il preventivo e infine il contratto, il responsabile vi contatterà per mettervi d’accordo sul giorno d’inizio dei lavori.
Successivamente, un team qualificato ed esperto si occuperà della messa in posa delle vostra recinzione, il tutto in assoluta tempestività e qualità. Una volta terminati i lavori, si verificherà che sia stato svolto il tutto come previsto, apportando eventuali modifiche, laddove fossero necessarie.


La fase più importante dei lavori è la posa, che può essere divisa in due o quattro parti.
Per esempio, in caso di rete a rotoli, è così suddivisa: in primo luogo, viene creata una sorta di linea retta, che andrà poi seguita per poter posizionare i pali. Successivamente, vengono realizzati dei fori, indipendentemente dalla superficie interessata, seguendo le linee precedentemente create. All’interno dei fori vengono poi inseriti i pali, che saranno tenuti in bolla tramite il gps.
Infine, saranno posizionate saette e tiranti; così la rete, dopo essere stata distesa per terra, può essere sollevata e agganciata al filo di tensione superiore; ciò permette di collegarla, tramite apposito argano, ai pali e ai fili.

Concludendo, spero di avervi dato maggiori informazioni sulle varie tipologie di recinzioni e sui servizi offerti da Retissima Srl; un modo sicuro e conveniente per tenere al sicuro i propri spazi sia in azienda che a casa.

Come arredare con semplicità ed eleganza: restyling casa vacanza

Benvenuti

Angolo attrezzato con attaccapanni e porta valigia nella nicchia

Planimetria

Tavola progetto camera da letto

Grigio, blu e bianco

Comodi, graziosi e perfetti per l’angolo curvo della parete della camera da letto i comodini bianchi con cassettino, in stile nordico, che trovate QUI

come arredare con semplicità ed eleganza

Bentornati a tutti, ormai siamo rientrati dalle vacanze l’autunno è appena arrivato e l’estate già sembra un ricordo. Io devo ammettere di aver trascorso una stagione estiva molto bella e rilassante, piena di persone e luoghi bellissimi; Inoltre, poco prima di partire ho portato a termine un lavoro davvero davvero grazioso di cui voglio parlarvi.

Si è trattato del relooking di una casa vacanza proprio a due passi dalla meravigliosa Fontana di Trevi; uno dei luoghi più suggestivi e famosi della nostra Roma.

Si è trattato a tutti gli effetti di un pronto intervento, visto il tempo ristrettissimo che avevamo.

La necessità era quella di aprire i primissimi giorni di agosto e io sono stata contatta a metà luglio…quindi potete immaginare!

Avevamo dunque poco più di due settimane per metterci al lavoro, studiare il concept, progettare, trovare arredi e complementi pronta consegna ed allestire.

Anche il budget era contenuto, una bella sfida insomma, ma con buone idee e buona volontà si raggiungono comunque ottimi obiettivi.

La casa di base si presentava bene, un buon impianto, luminosa, al piano alto di un bell’edificio storico a due pasi da fontana di Trevi. Andava certamente rinfrescata, e gli andava dato carattere con qualche arredo selezionato e la giusta palette cromatica.

Complici il tempo e il budget abbiamo puntato alla semplicità ed è stata sicuramente un’ottima scelta. L’intervento più incisivo è stato sicuramente quello per il bagno, che abbiamo deciso di dotare di un bel pannello doccia idromassaggio multifunzione, declinato nel colore oro per impreziosire ancora di più l’ambiente. L’inserimento del pannello ha richiesto anche un lavoro di muratura imprevisto; non potendo cambiare completamente tutto il rivestimento di piastrelle per motivi di tempo, abbiamo optato per un inserto di cementine. Le cementine hanno donato un aspetto più contemporaneo e stiloso alla doccia.

Prima, durante e dopo

Le piastrelle effetto cementina nei colori del grigio azzurro con dettagli rame si raccordavano molto bene con le mattonelle preesistenti e con la colonna doccia idromassaggio color oro dotata di led e 5 funzioni che trovate QUI

ARREDARE CON SEMPLICITA’ ED ELEGANZA IL BAGNO

Per quanto riguarda il bagno abbiamo anche dovuto risolvere un problema di cassetta di scarico imprevisto, che ci ha costretto ad inserire una cassetta esterna, rallentandoci il lavoro. Per fortuna, nonostante tutto, sono stata supportata da un ottimo tecnico e siamo riusciti a risolvere e a terminare il lavoro entro i tempi.  Ci siamo concentrati in modo particolare su alcuni aspetti tecnici del bagno, poiché è uno degli ambienti più importanti di una casa, ancor di più di una casa vacanza.  Non bisogna dimenticare che, anche se sono seriamente convinta che lo studio del giusto arredamento sia FONDAMENTALE per la buona riuscita di un progetto commerciale come una struttura ricettiva, non bisogna mai tralasciare la funzionalità ed efficienza.

Tavola progetto bagno per cui è previsto un nuovo piano lavabo da appoggio

Zona dona doccia rinnovata e glamour

LA PALETTE CROMATICA

Per quanto riguarda la palette cromatica, che si ripete nelle camere e nel salotto, ho proposto di orientarsi su arredi di base bianchi e grigi; bianche sono rimaste le pareti, e la palette è stata arricchita da complementi declinati nei toni del turchese e giallo; un colore caldo e uno freddo che si incontrano donando grande energia vitale unita a senso di relax, eleganza, stile e regalano un caldo abbraccio accogliente ed equilibrato.

Il giallo è anche uno dei colori Pantone del 2021 e anche uno dei miei colori preferiti nell’arredamento!

Inizialmente la parete dietro al divano doveva essere dipinta di blu poi si è preferito lasciare i muri bianchi e declinare di blu/turchese le tende per alleggerire l’ambiente il più possibile

Colori e pattern

nel living la palette cromatica si sviluppa a perfezione

Total white più una pennellata di azzurro per la camera più piccola

Mix di cuscini colorati by Ikea per il divano grigio, tende semioscuranti sempre di ikea e bellissime sedie in stile nordico con seduta imbottita che trovate QUI

Le sedie gialle sono state mixate con altre due di altra foggia rivestite da una copertura grigio chiaro

ARREDARE CON SEMPLICITA’ ED ELEGANZA OGNI ANGOLO

Un altro elemento molto presente in questo progetto di restyling è il verde, le piante, un tocco di natura che dona freschezza, colore e vita.

Nelle camere da letto comodissimi materassi, eleganti letti in tessuto e un comodo angolo con porta valigia e attaccapanni di design a parete.

All’ingresso una utile consolle, specchio a figura intera, che non deve mancare mai e lavagna per appunti, password e messaggi.

e dopo

Verde in bagno

Dettagli che fanno la differenza

Piante in camera da letto

Il giardino interno del palazzo

A sinistra decorazioni circolari da parete per realizzare piccoli giardini pensili di piante grasse. Li trovate QUI. A destra vaso e portavaso da terra in metallo nero stile industriale disponibile QUI

ARREDARE CON SEMPLICITA’ ED ELEGANZA CON IL MIX & MATCH

La zona giorno è caratterizzata dal colore che crea un mix equilibrato; mixate sono le sedie del tavolo da pranzo di due tipologie differenti e gli arredi moderni come la consolle e classici come lo scrittoio.

Se ti piace il mix & match leggi anche questo articolo incentrato proprio sulle sedie

L’intero arredamento pur essendo semplice è curato e mixato con attenzione; si mescolano lo stile contemporaneo, industrial con un tocco di classico, per creare un ambiente accogliente, avvolgente e molto gradevole.

Questo arredamento lo potrei definire caratterizzato da un leggero mix & match, per arredare con semplicità ed eleganza, senza invadenza ma non carattere. Si ricrederanno così anche quelli che credono che il mix & match sia confusione , il mix & match può adattarsi anche ad ambienti più minimali, donando però un aspetto caldo e accogliente all’ambiente.

Stile industriale in cucina e un tocco di italianità con la targa vintage della vespa che trovate QUI

Mix & Match di arredi

Mix & Match di sedie

STAMPE ALLE PARETE

Per quanto riguarda la decorazione delle pareti si era pensato al tema del grande cinema italiano declinato in modo elegante e minimale ma caratterizzante come è stato per il resto dell’interior design.

In camera da letto non poteva mancare la dolce vita; una affascinante anna Magnani a campo dei fiori nella seconda camera e una grande e bellissima locandina di Fellini per l’ampia parete del bagno

Sistemi di illuminazione esterna: lampade Martinelli Luce

Impostare un buon impianto di illuminazione esterna è importante sia dal punto di vista funzionale che estetico. I vialetti o i sentieri così come gli spazi di ristoro vanno segnalati e resi fruibili per una buona viabilità. Ma non solo, anche la resa estetica dell’ambiente e delle relative luci è un fattore importante per la scelta delle lampade outdoor. La scelta di un buon design di qualità, made in Italy, lo si riscontra nella celebre azienda Martinelli Luce.

Martinelli Luce: l’illuminazione esterna da terra sostenibile

L’azienda Martinelli ha una notevole produzione di impianti d’illuminazione che unisco la tradizione ai più avanzati sistemi di tecnologia e avanguardia. Fra lampade da tavolo, illuminazione esterna, a sospensione o da terra, è possibile trovare il prodotto necessario per arredare il proprio esterno con qualità e un design ricercato.

Un esempio di lampade Martinelli per esterni da terra è la 2306 Cyborg outdoor. Dall’essenza moderna e futurista, queste lampade dalla luce soffusa sostano delicate e leggiadre nel giardino, nonostante la struttura in cemento le renda stabili e ferme. O al bordo di un vialetto, integrandosi perfettamente con l’ambiente circostante e catturando una curiosa attenzione per la loro particolarità.

Oltre alla resistente struttura in cemento idrorepellente (in due colori, giallo ocra o grigio cemento appunto), questa affascinante illuminazione esterna è dotata di cavo elettrico e spina con una sorgente di luce a LED. Il che la rende sostenibile e a basso consumo oltre che durevole nel tempo.

Tra i cespugli o le piante del giardino potresti intravedere dei funghi giganti, ma non ti preoccupare, sono le lampade Boleto, discrete ed eleganti, che si mimetizzano nel verde con la loro caratteristica forma a fungo, emanando luce indiretta sull’area circostante.

La sua struttura si compone di alluminio verniciato in color corten. Inoltre, lo stelo viene realizzato in tre altezze differenti per adeguarsi ad ogni necessità e per creare dinamicità nell’area. La base della lampada è dotata di fissaggio a terra. Boleto funziona con alimentatore da remoto.

Un’altra lampada degna di nota è sicuramente la Bowl. Si tratta di una sfera illuminante da poggiare a terra, da sola o in compagnia ed è perfetta per allestire esterni dall’aurea romantica e fiabesca, un party o una serata importante. Non solo fra amici, risulta adatta anche in contesti formali e di rappresentanza. È perfetta sia negli angoli del giardino che posizionata in punti centrali. Molteplici Bowl vanno a creare dei magnifici punti luce per tutta l’area verde, creando un’atmosfera elegante e delicata.

Di colore bianco, questa sfera che emana luce diffusa, è costituita di polietilene bianco ed è dotata di una maniglia, in resina, di colore nero. Questo dettaglio permette uno spostamento rapido e sicuro della lampada in altre zone. È dotata di un cavo alimentatore, color arancione, di tre metri, con spina. Per la lampadina, è sempre a LED. Simile alla Bowl è la Glouglou pool, dalle stesse caratteristiche, ma di forma ovoidale appiattita e galleggiante, è adatta al posizionamento sull’acqua, in piscine e fontane o laghetti!

Giocare con le lampade sospese e creare stupore

Se dico “Tutti Frutti” cosa salta in mente? Da quest’idea nascono le lampade Ciulifruli, già dal nome frizzante e scherzoso ci immaginiamo delle lampade fresche e colorate. Esatto, Ciulifruli è a luce diffusa, in materiale polietilene. Le lampade a sospensione sono cinque con differenti forme e dimensioni. Ogni supporto ha un colore diverso (giallo, rosso, blu, arancio, verde e bianco).

Per allestire e posizionare queste lampade si ha bisogno di una base e di un supporto, altrimenti si può giocare con i fili, attorcigliandoli, legandoli e arrotolandoli tra i rami degli alberi o delle travi di una tettoia esterna. Posizionandole così a diverse altezze a seconda del gusto e della necessità.

illuminazione esterna
illuminazione esterna
illuminazione esterna

Dall’Occidente all’Oriente, incontriamo le lampade Kiki. Ispirate alle lanterne di carta cinesi, con un tocco moderno e più resistenti, sono ottime da posizionare outdoor. Perfette per i balconi e terrazze, da contorno al cornicione o appese, si prestano sia per uso privato (indicatissime per una festa) ma anche per gli esercenti, come bar e locali di ristorazione, anche per l’indoor.

Kiki è formata da 3, 5 o 10 punti luce in linea, su di un cavo elettrico. Tra un punto luce e l’altro intercorre una distanza di 100 cm. È inoltre disponibile in tre versioni a seconda del numero di lampadine.

illuminazione esterna
illuminazione esterna
illuminazione esterna

Queste sono solo alcune delle lampade Martinelli iconiche e 100% design che sicuramente aggiungono stile ed eleganza alle aree esterne, garantendo qualità e durevolezza nel tempo. Senza dimenticare la scelta delle sorgenti di luce, a LED, sostenibili e a basso impatto ambientale.

Arredamento di design ispirato cantiere

Il cantiere è un luogo magico ed entusiasmante.

La bellissima lampada da tavolo a LED orientabile in alluminio “Ruspa” disegnata dalla mitica Gae Aulenti
Pale o cucchiaini?! disponibili su ebay
Tavolo Chiodo di Marco Ripa
pausa caffè in cantiere
Appendiabiti da parete Vite colore nero by Antartidee su designpertutti.com

Mi piace molto fare le consulenze on line, mi piace studiare e scegliere l’arredamento, ma quando si sta su un cantiere si prova un’emozione particolare.

Intorno ci sono macerie ma tu nella tua mente sai già come verrà tutto…e sarà bellissimo!

È bello rassicurare i committenti preoccupati dal non riuscire a immaginare e vedere la loro casa, rassicurarli con certezza, perché noi già la vediamo.

Comunque, non voglio dilungarmi troppo in digressioni filosofiche da architetti, ma voglio parlarvi di design; più precisamente di design ispirato agli oggetti che si trovano sul cantiere.

In alcuni casi si tratta di complementi d’arredo realizzati proprio con materiali recuperati dal cantiere; vi ho già parlato in un post precedente delle scale, delle bobine di legno, dei pallet, ma questa volta scenderemo più nel dettaglio!

Arredamento di design attaccapanni…con chiodi, martelli e altro!

Ci sono attrezzi che più di altri hanno ispirato il design; tra questi ci sono i chiodi, di cui i vari designer hanno dato la loro interpretazione, quasi sempre di un attaccapanni. Anche i martelli possono essere di ispirazione per un attaccapanni di design…o un salvadanaio!

Possiamo realizzare noi stessi un originale appendiabiti da parete fai da te, recuperando i vari attrezzi dismessi dal cantiere come cazzuole, spatole e pennelli.

Appendiabiti a forma di pennello sporco di vernice su designpertutti.com
Un nome che è tutto un programma, si chiama Bastaaaaa ed è un attaccapanni disegnato per Mogg
Martello di emergenza! progetto realizzato per la School of Industrial Design presso Università di Lund in Svezia da Karin Ekwall, Ida Kristiansen e Jiang Qian
Ancora chiodi per l’appendiabiti di Minotti Italia che si chiama Chiodo fisso
Anche Opinion Ciatti dice la sua con il suo appendiabiti Chiodo schiaccia chiodo
Possiamo realizzare un divertentissimo appendiabiti fai da te con delle…cazzuole!

Arredamento di design: la carriola

C’è poi la carriola un must del design! Vi si sono ispirati diversi progettisti, ma anche semplici amanti del bricolage, utilizzando questo strumento per bellissime composizioni in giardino o originali sedute.

l’originale braciere Konstantin Slawinski a forma di carriola, con funzione barbecue, in acciaio inossidabile nero e legno lo potete trovare QUI

Per gli amanti delle cose più classiche e romantiche invece ecco la tradizionale carriola in legno, perfetta per le piante del guardino, disponibile QUI

Archileo carriola poltrona by OVO design idee Manufatti
Riuso creativo per un coffee table
Carriola, sedia design Mario Pagliaro

La culla di Kika per neonati fino ai 7 mesi ha il design che richiama quello di una carriola

Bellissimo il tavolo DOT, creato per Casamania da Lera Moiseeva è realizzato in legno massello di frassino. Poggia su tre gambe e il quarto support invece è rappresentato da una ruota…non sembra ricordare una carriola?
Magis propone Me Too, sedia per bambini con carriola, design Rogier Martens. Divertentissima
Panca da esterni…facile da trasportare!
Si chiama carriola il tavolo realizzato dal collettivo FM57100 attivo a Livorno, realizzato con tutti materiali di recupero

Recupero creativo dei bidoni della vernice

I bidoni della vernice sono un oggetto molto utile e versatile da riciclare; con un semplice e rapido fai-da-te vi potremo tirar fuori sgabelli, contenitori, vasi e altro.

Prendi dei vecchi bidoni di vernici dipingili con un effetto metalizzato spugnato e diventeranno una simpatica idea per arredare
Pouf, portagiochi e molto altro
Tante tecniche semplici da realizzare

Un pò di corda e il gioco è fatto! Per un vaso o un pouf a secondo di ciò che vi occorre

Potete usare anche un pò dell’incannunciato che vi è avanzato dalla recinzione estiva per rivestire i bidoni e avere nuovi vasi fashion
un pò di juta o altro tessuto e lo stile e in casa

Cantiere style per grandi e piccoli

Le ruspe, nell’immaginario dei designer, diventano simpatiche lampade per la camera dei bimbi o divertenti tazze.

Gli stickers dedicati al cantiere poi sono perfetti per le camerette dei bambini; anche io li ho utilizzati per la realizzazione di un’area gioco.

C’è poi la bellissima immagine degli operai in pausa sul cantiere, sospesi a 300mt di altezza, scattata nel 1932 da fotogrofo ignoto (forse Charles C. Ebbets) diventata un cult e perfetta per arredare le pareti di qualsiasi ambiente.

Semplici e divertenti gli adesivi murali che raffigurano veicoli e simboli del cantiere. Li trovate QUI

Carta da parati per bambini ma non solo quella che trovate QUI per tutti quelli che amano i cantieri!

Ancora decorazioni da parete per gli amanti delle macchine da cantiere, disponibili QUI

Più naif per piccoli costruttori in fasce gli stickers murali che trovate QUI

Il mio progetto di un’area giochi ispirata al cantiere

work in progress

L’immagine ormai diventata iconica e riprodotta su tuti i tipi di supporto, la trovate come poster anche QUI come maxi poster dimensioni 61 x 91,5 cm

Cantiere d’autore quello del MAXXI fotografato da Giovanni Chaiaramonte, immagini perfette per arredare

Questo genere di complementi d’arredo stanno bene quasi in tutti gli ambienti e tipi di arredamento; sono oggetti eccentrici, creativi e un pò sopra le righe, che doneranno carattere e personalità alla vostra casa; io almeno ne sono convinta!

Dei materiali da cantiere veri e propri, come OSB e lamiera e del loro validissimo utilizzo nell’arredamento di interni, vi ho già parlato in passato; mi fa piacere potervi ricordare quei post molto interessanti, perché parlano di materiali economici, resistenti e con un grande fascino per l’arredamento di interni, a mio parere.

In questo post però mi sono voluta concentrare sui complementi d’arredo e sul design, mobili, oggetti, lampade, divertenti e creative, da costruire o acquistare già fatti; tutti ispirati agli attrezzi da lavoro che popolano il cantiere e che è divertente immaginare possano continuare ad abitare le nostre case anche quando il cantiere si è concluso.

Superbude a Amburgo hotel hostel è una meravigliosa struttura arredata completamente con materiali da cantiere

Il meglio dell’illuminazione a energia solare

lampade solari
lampade solari

Le lampade solari da esterno sono sempre più ricercate e richieste, perché ecologiche, naturali e pratiche al tempo stesso.

Ciascun giardino vuole la sua luce. Che sia diffusa e ovattata, accesa e concentrata solo in zone specifiche, frammentata in una miriade di punti luce diversi o proveniente da lampade integrabili come veri elementi d’arredo, la luce è essenziale ovunque e rende anche gli spazi all’aperto più vivibili e sicuri.

Fari e faretti, applique, lampade, segnapasso e proiettori svolgono tutti il proprio ruolo specifico. Si distinguono per caratteristiche peculiari che le rendono ideali nei differenti ambienti in cui vanno inseriti.
Sempre alla base di ogni scelta dobbiamo considerare design, funzionalità e praticità di utilizzo.

Perché orientarsi sulle lampade solari

Scegliere di illuminare il proprio giardino con dispositivi che sfruttano l’energia solare vuol dire disporre di fonti luminose sicure e a basso consumo. Esse legano affidabilità e semplicità di utilizzo in prodotti versatili, innovativi e rispettosi della natura.

Se si garantisce al pannello solare che le alimenta una carica completa, le lampade solari assicurano un’autonomia di più notti. Contando su una tecnologia sempre più avanzata queste lampade assicurano un livello di prestazione ottimale; esse possono sostituire nella gran parte dei casi le lampade alimentate corrente.

A seconda dello spazio di cui si dispone si può optare per soluzioni differenti considerando da una parte la grandezza e l’estensione dell’area da illuminare, dall’altra il genere di risultato finale a cui si aspira.

Grazie all’impiego di tecnologie all’avanguardia le lampade solari di ultima generazione rispettano l’ambiente e offrono soluzioni efficienti e pratiche; utili anche in quelle zone difficili da illuminare con sistemi tradizionali per l’eventuale mancanza di alimentazione di corrente.

Le lampade solari assicurano notevoli vantaggi di utilizzo: dalla riduzione dei costi di installazione, manutenzione e consumo alla semplicità di posizionamento, eventuale spostamento e rimozione.

lampade solari
lampade solari

Una scelta green

Le lampade solari sono senza dubbio tra le soluzioni più pratiche ed ecologiche su cui ci si possa orientare per illuminare senza difficoltà il proprio spazio verde; si può contare su prodotti affidabili funzionali e sempre nel rispetto dell’ambiente.

La crescente attenzione alla natura orienta sicuramente le scelte aziendali delle più innovative imprese dedicate alla realizzazione di prodotti per l’illuminazione.

Le parole chiave del momento sono: riduzione dei costi, impatto zero ed eco-design per formulazioni pratiche e versatili che uniscono qualità e rispetto dell’ambiente.

In quest’ottica le lampade solari costituiscono sicuramente una scelta vincente.

Sfruttando infatti energie alternative e rinnovabili come quella del sole non inquinano e non incidono negativamente sul pianeta; queste lampade sono realizzate anche con materiali riciclabili per la quasi totalità dei componenti.

Questo è uno dei motivi per cui le lampade solari sono sempre più consigliate anche dai professionisti del settore che amano lavorare secondo i criteri di un benessere sostenibile e verde.
Se sei interessato a scoprire di più sui modelli e le opzioni disponibili vai su ecoworld-shop.it/illuminazione-energia-solare.

Si tratta di un sito ricco e completo in cui poter trovare il meglio in termini di innovazione, qualità e convenienza.
Una serie di modelli per ogni esigenza di funzionalità e di stile per illuminare il tuo giardino con gusto, estro, praticità, fantasia e attenzione all’ambiente.

lampade solari a forma di sasso

Robot tagliaerba: come funzionano e quali caratteristiche hanno

Una parte non certo secondaria della cura della casa è la manutenzione periodica del giardino, ed in particolare quella che riguarda il prato. Il taglio della superficie erbosa, infatti, è un’operazione fondamentale per la cura del manto; sia per mantenere l’altezza costante sia per favorirne la crescita durante i diversi periodi dell’anno. Inoltre non dobbiamo sottovalutare il notevole impatto estetico che può avere un prato ben curato sul proprio giardino e anche sulla casa stessa. Per ottenere risultati sempre più efficaci, sono stati sviluppato strumenti e utensili sempre più precisi ed intelligenti, soprattutto per la rasatura dell’erba; da anni, ormai, i tagliaerba a motore sono stati sostituiti dai robot rasaerba, device più moderni e tecnologicamente maturi. In questo articoli vediamo come funzionano e in che modo possono essere utilizzati.

Il funzionamento dei robot tagliaerba

A differenza dei tagliaerba a motore o elettrici, i robot rasaerba funzionano in maniera autonoma, ossia non hanno bisogno di essere azionati o direzionati manualmente. In aggiunta, non necessita di carburante né di essere alimentato dalla corrente elettrica. I robot, infatti, sono alimentati da una batteria interna; la batteria si carica, ogni volta che serve, ad una stazione di carica fissa, che deve essere installata in un punto del giardino lontano dagli irrigatori e in corrispondenza di una superficie piana e priva di irregolarità. La stazione deve essere collegata ad un cavo di alimentazione e funge da caricabatterie; quando il robot è completamente carico, è possibile attivare la funzione di taglio. Le opzioni variano a seconda del modello, ma in genere è possibile scegliere il tempo di attivazione; il dispositivo può essere spento a completamento del taglio per mezzo di un apposito comando. Terminata la rasatura, il device torna alla stazione di ricarica (alcuni modelli prevedono un cavo guida).

Mentre è in funzione, il robot procede alla rasatura del prato muovendosi in maniera casuale; per evitare che rovini fiori o aiuole, è consigliabile installare un filo perimetrale, assicurandolo al terreno tramite appositi picchetti. In tal modo, il rasaerba si limiterà a tagliare il prato rimanendo all’interno dell’area delimitata. Più in generale, non è necessario proteggere ostacoli rigidi, come ad esempio i tronchi d’albero; dobbiamo invece delimitare quelli deboli e flessibili, quali fiori e piante dal fusto tenero.

Le caratteristiche tecniche

Sono diversi i parametri funzionali che caratterizzano un robot rasaerba senza fili; in commercio si trovano modelli molto diversi, adatti alle esigenze pratiche e logistiche più disparate. Alcuni sono automatici, altri semiautomatici (questi ultimi vanno ricollocati sulla stazione di carica quando hanno hanno esaurito la propria energia); naturalmente, la potenza d’esercizio è una delle caratteristiche più distintive e determina anche l’utilizzo stesso del dispositivo; per giardini particolarmente estesi, infatti, è necessaria una maggiore potenza. Anche la capacità di superare le pendenze può rappresentare un fattore discriminante; alcuni modelli sono in grado di affrontare dislivelli maggiori rispetto ad altri, e si prestano meglio alla manutenzione di manti erbosi che si sviluppano su altezze diverse.

Quando si decide di acquistare un tagliaerba automatico, o semiautomatico, è necessario prendere in considerazione tutti i fattori sopra elencati. Bisogna anzitutto tener conto dell’ampiezza del prato da rasare, in base alla quale scegliere un modello dalla potenza adeguata; in aggiunta, occorre valutare attentamente la morfologia del terreno. A questo scopo può risultare utile consultare le recensioni comparative sui robot tagliaerba proposte dal portale smartdomotica.it, specializzato nelle recensire prodotti per la casa, per la domotica e la tecnologia. Infine, tra i fattori che possono influire sulla scelta del prodotto finale da acquistare c’è il budget; i rasaerba automatici sono dispositivi piuttosto costosi; i modelli di base costano più di 500 euro mentre quelli più potenti e con maggiori funzionalità raggiungono prezzi superiori ai mille euro.

Legno sempre più protagonista nel mondo dell’edilizia: i dati di Assolegno

legno

Quello dell’edilizia in legno è un settore che sta crescendo sempre più; segno evidente del fatto che sempre più persone reputano le costruzioni realizzate in questo materiale particolarmente affidabili e performanti.

Così è, in effetti, e proprio per tale ragione Assolegno, Associazione Nazionale Industrie Prime Lavorazioni e Costruzioni in Legno appartenente alla federazione FederlegnoArredo, fin dalla sua fondazione si prodiga per far conoscere i tanti punti di forza che questi edifici sanno garantire.

L’associazione, lo scorso anno, ha pubblicato un report interamente dedicato a questo settore; il report è consultabile a questo link, in cui si fa il punto sul livello di diffusione delle creazioni in legno nel mondo dell’edilizia.

legno
legno

Costruzioni in legno: i dati emersi dal report di Assolegno

Nel 5° Rapporto Edilizia in Legno emerge una crescita piuttosto chiara: nel 2019, ovvero appunto l’anno a cui fa riferimento tale studio, la crescita produttiva è stata del +2,3% rispetto all’anno precedente.

Questa percentuale abbraccia il mondo dell’edilizia in legno nella sua interezza, includendo anche la realizzazione di coperture, solai, tetti, portici e quant’altro.

A crescere, tuttavia, è anche il numero di abitazioni in legno; per quel che riguarda tali creazioni edili, infatti, nel 2019 il trend è risultato essere del +2,2%, ; è particolarmente significativo è il fatto che nell’anno in questione, le abitazioni in legno siano arrivate a coprire il 7% del totale dei permessi di costruire.

Parallelamente all’edilizia in senso stretto, peraltro, si dovrebbero considerare anche le casette in legno; queste sono realizzazioni prefabbricate, semplicissime da installare, che stanno raggiungendo un livello di diffusione assai cospicuo; esse stanno contribuendo a conferire al legno un ruolo da autentico protagonista nel mondo delle costruzioni.

È emblematico, da questo punto di vista, il fatto che collegandosi ad e-commerce specializzati come AcquaVivaStore sia possibile acquistare simili casette prefabbricate con un semplice click; godendo peraltro di vaste opportunità di scelta.

Un altro dato molto interessante emerso da questo report è quello relativo all’export, il quale vanta un trend assolutamente inequivocabile; con un netto +20% rispetto al 2018 che conferma la grande importanza del Made in Italy in questo settore.

legno report

Primeggia il Nord Italia, ma il trend è in crescita anche a Sud

Tornando ad osservare il mercato nazionale, va sottolineato che nel 5° Rapporto Edilizia in Legno si fa il punto anche sulle regioni d’Italia in cui queste costruzioni stanno diffondendosi maggiormente; al primo posto figurano Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna.

Sicuramente il Nord Italia ha dimostrato, ad oggi, di essere maggiormente sensibile al grande potenziale di questo tipo di edilizia; sarebbe un errore credere che il diffondersi delle costruzioni in legno sia una prerogativa esclusiva del Settentrione; anche a Centro e a Sud, infatti, la crescita è consistente, soprattutto in regioni come Lazio, Marche, Puglia e Sicilia.

Non c’è che dire: quelli evidenziati nello studio di Assolegno sono di numeri importanti che lasciano poco spazio a dubbi; il legno si sta ritagliando dei grandi spazi nel mondo dell’edilizia e non lo sta facendo come materiale “complementare”, ma come autentico protagonista; ciò conferma il fatto che le sue eccellenti caratteristiche tecniche, unitamente all’estetica, che non ha di certo bisogno di presentazioni, stiano interessando sempre più persone.

legno

Idee per arredare casa spendendo poco

Quando ci si trasferisce in una nuova abitazione, o quando si decide di dare una rinfrescata ai propri ambienti domestici, arriva il classico dei problemi: come arredare low cost? Anche se in apparenza potrebbe sembrare facile, il risparmio ovviamente mette dei paletti al nostro budget. Dovremo essere bravi nel muoverci rispettando questi limiti, ma senza rinunciare al fascino e alla bellezza di una casa “vestita” secondo i nostri gusti e le nostre esigenze estetiche.

Per fortuna, esistono una serie di ottime idee per arredare casa spendendo poco, che scopriremo insieme proprio oggi.

I mercatini dell’usato e il baratto

I mercatini dell’usato propongono una valanga di arredi e di complementi belli, con personalità e convenienti economicamente. E’ sempre il caso di concedersi un piccolo tour fra i mercati più famosi, senza sottovalutare quelli piccoli, che spesso nascondono le chicche migliori al miglior prezzo.

Inoltre, perché non approfittarne per fare un po’ di decluttering? Presso i mercatini, infatti, è possibile non solo comprare ma anche vendere e scambiare mobili. Potremmo trovare delle ottime opportunità a costo zero (con il vecchio metodo del baratto); o addirittura “rimpolpare” un po’ il nostro budget liberandoci dei complementi d’arredo che non ci piacciono più.

Arredare casa spendendo poco con il fai da te e il riuso creativo

Fra le migliori idee per arredare casa spendendo poco c’è il classico ma immortale fai da te, arricchito da una pratica come il riuso creativo. La strategia è semplice: prendere un complemento o un oggetto che non usiamo più, trasformarlo in qualcos’altro e donargli così nuova vita. Per citare un caso concreto, è possibile prendere una vecchia porta e convertirla in un favoloso tavolino da caffè vintage, semplicemente coprendola con una lastra di vetro e fissando i piedi.

Naturalmente qualsiasi complemento può essere arricchito da ulteriori dettagli, prima di essere convertito, e ci sono diversi attrezzi ed elettroutensili che ci consentono di farlo. In questa guida sul rifilatore per legno, ad esempio, Andrea Innocenti ci spiega che la rifilatrice può essere usata per realizzare le modanature, gli intagli e qualsiasi altra decorazione. Inoltre, a differenza di altri apparecchi, i rifilatori hanno un prezzo economico (intorno ai 50 euro), e quindi si adattano perfettamente alle esigenze di risparmio.

Come non citare poi un must come i pallet e le cassette della frutta. Queste ultime, con un pizzico di fantasia e di fai da te possono essere infatti trasformate in comodini e persino librerie. C’è addirittura chi le usa per costruire un tavolo, sfruttandole come cassettiere laterali e installando sopra una lastra in legno. I pallet, invece, sono fantastici per creare la base di un letto, magari da arricchire con un bel futon, per dare alla camera un pizzico di stile giapponese.

Dipingere i vecchi mobili

Ecco un altro sistema classico e creativo per fare di necessità virtù, e per dare nuovo lustro ai vecchi mobili. Dipingerli vuol dire (letteralmente) cambiargli faccia, adattandoli ad esempio al nuovo stile che abbiamo scelto per arredare casa nostra spendendo cifre basse. L’aspetto interessante è che non abbiamo la necessità di fare un lavoro professionale; le imprecisioni sono un elemento proprio di stili come lo shabby chic. Potremmo dunque colorare di azzurro cielo una vecchia cassettiera, lasciando qualche spazio vuoto per far spiccare il colore e le venature originali del legno.

Naturalmente le idee sono infinite, e dipendono dalla nostra fantasia. Anche i tavolini e gli sgabelli sono perfetti da dipingere, lo stesso discorso vale per le panche da esterno, per aggiungere un tocco fashion anche al giardino. Si chiude con altri complementi come le sedie e persino i comodini. Bisogna scegliere con cura il tipo di vernice, da preferire all’acqua se si parla dei complementi per gli interni. Per gli esterni, invece, è bene optare per una vernice impermeabile, così da proteggere il legno dalle intemperie e dall’umidità.

Idee originali per arredare casa (economiche)

C’è un “trucco” che può avere anche costi contenuti, vista la vasta scelta sul web, che ti permetterà di arredare casa spendendo davvero poco, sto parlando della carta da parati. Oggi se ne possono trovare di tutti i tipi, di tutti i colori e ovviamente con texture e disegni differenti. Magari l’idea in sé non sarà poi così originale, ma il risultato ottenibile scegliendola con cura sì; basterà trovare un modello particolarissimo e unico nel suo genere o farne un uso creativo rivestendoci dei mobili.

La lista delle idee per arredare una casa in modo originale, ma con una spesa contenuta, è molto lunga e prosegue ancora una volta con il riciclo creativo. Stavolta facciamo riferimento alle vecchie scale di legno usate come mensoliera; oppure ai cassetti delle vecchie scrivanie da installare a parete e utilizzate a mo’ di mensola o comodino. In sintesi, basta avere qualche idea innovativa e creativa per arredare casa spendendo davvero poco, in certi casi quasi zero.

Pet design, accessori per animali e design a forma di pet!

Cosa c’è di più bello per il nostro amico gatto del calduccio del termosifone? Ecco due cucce che vi si agganciando sfruttandone al massimo il comfort. Le trovate QUI e QUI. Tra gli accessori per animali trovo questa trovata geniale!

accessori per animali

Anche i nostri amici cani ameranno una cuccia comoda come questa che trovate QUI

accessori per animali

Esistono anche piccoli animaletti adorabili da coccolare e da far diventare i nostri migliori amici come cavie, criceti, conigli da accogliere in una piccola cuccia, come questa simpatica a forma di giraffa che trovate QUI

accessori per animali

Cuccia tiragraffi, comoda, semplice ed elegante, disponibile QUI

Bellissimo il design di queste ciotole con coperchio raffigurante animali addormentati by imm Living

accessori per animali

Cuccia o vaso? Entrambe le cose

accessori per animali

Simpatica e morbida la cuccia che raffigura un classico secchio della spazzatura dei vicoli metropolitani

accessori per animali

Una vera villa questa cuccia da esterno

accessori per animali

Molto bella, divertente per i nostri amici animali e d’arredo la cuccia con ripiani che si innalza attorno a un alberello da interni

Adoro i bambini e adoro gli animali, perché sono anime pure, piene di gioia, che riempiono la nostra vita con ottimismo ed entusiasmo e, anche in periodi tristi come quello che ormai da più di un anno stiamo affrontando, possono essere di grande aiuto.

È stato proprio uno psichiatra infantile, Boris Levinson ad inventare negli anni ’60 la pet therapy, secondo la quale (e a ragione) il rapporto uomo-animale è curativo. In questo articolo voglio mostrarvi in particolare oggetti di design dedicati proprio ai nostri amici animali, cucce, tiragraffi, ciotole; oggetti funzionali ma anche molto curati dal punto di vista dell’estetica e del design. Regali, a volte preziosi, da fare ai nostri amici pet, che condividono con noi la casa e che spesso ci sollevano il morale.

Accessori per animali di design

Questi oggetti molto affascinanti possono essere posizionati in ogni ambiente della casa, proprio come fossero un complemento d’arredo qualsiasi e non essere relegati in uno stanzino, bagnetto, balcone o cameretta di servizio, come di solito avviene per gli accessori per animali.

Accessori per animali. Cucce per tutti i gusti in alto a sinistra cuccia intelligente con temperatura regolabile e suoni rilassanti integrati, che trovate QUI; di seguito cuccia in rattan con cuscino in lino disponibile QUI e a in alto a destra cuccia pouf . Al centro a sinistra comoda cuccia sospesa, di seguito cuccia Toro seduto, design Giulia Solero e Valeria Salvo; a destra cuccia trasparente by myzoo studio. In basso a sinistra cuccia in cartine raffigurante la sagoma di una fabbrica, divertente ed ecologica, di seguito ancora una cuccia ironica questa volta a forma di squalo; infine, sembra quasi un’ostrica, la cuccia che trovate QUI in tre colori

accessori per animali

I tiragaraffi sono accessori per animali molto utili. E’ vero sono un pò ingombranti, ma queste strutture faranno la felicità dei nostri amici Mici e gli eviteranno di distruggere i nostri divani!

accessori per animali

Carina l’idea di nacondere la lettiera o la cuccia in un vaso. Questo modello lo trovate QUI

accessori per animali

Lavandino con acquario integrato. Tranquilli…l’acqua sembra venire dalla boccia del pesce rosso ma non è così!

accessori per animali

Certo non sembra essere particolarmente accogliente la mangiatoia per uccelli a forma di gatto disponibile su http://www.fornarioutdoordesign.com

La lettiera è sempre un punto dolente nella vita di chi ha un animale domestico! In alto a destra comodo tappetino antibatterico che potete trovare QUI per non trovarvi i sassolini di lettiera in giro per tutta casa! Di seguito bellissima lettiera tecnologica e autopulente disponibile QUI. In basso a sinistra molto graziosa la lettiera chiusa dalle forme morbide che trovate QUI in tre colori pastello e molto fashion. In fine comoda lettiera con anticamera disponibile su Zoomalia!

Arredi di design a misura di pet!

Ci sono poi arredi mobili propri, come tavoli, sedie e librerie ed in alcuni casi architetture intere, pensati per dare spazio anche agli amici animali, per una casa da vivere con loro a 360°.

accessori per animali

cucce sospese o mensole contenitori?

accessori per animali

Fill in the cat by Nel Studio, di Yanko design. Un meraviglioso e poetico set di mobili che raconta delle storie

accessori per animali

Architettura felina

accessori per animali

L’architettura per animali si integra con l’architettura degli uomini

accessori per animali

Libreria o percorso sospeso?

accessori per animali

Cassettiera living con Cuccia di Design VALERIA by Sergio Papi. io direi a dir poco meravigliosa!

accessori per animali

Elegantissima la cnsolle con cuccia per cane incorporata by Pet-ture.

accessori per animali

Dog House Sofa di Mun Seungji con cuccia incorporata sotto il bracciolo del divano.

Per gli amici gatti dei divani che incorporano dei tunnel per farli giocare…chissà che questo non li distolga dal farvisi le unghie sopra! A sinistra Seungji Mun Cat tunnel sofa e a destra Nestore, la poltrona con cuccia. Design di Simone Michelotto

accessori per animali

La nostra casa può diventare anche il paradiso dei nostri gatti, si divertiranno loro e i nostri mobili e sopramobili non saranno più in pericolo. Ad ognuno i suoi spazi

accessori per animali

CaTable by lycs architecture è stato realizzato a mano. Le sue aperture sono studiate per solleticare la curiosità del nostro amico felino

In fine esistono molti arredi non realizzati per essere utilizzate dagli animali, ma certamente ispirati a loro. Tra questi ci sono le lampade; ne esistono moltissime anche di famosi brand, spesso eccentriche, divertenti e creative, perfette per portare allegria in ogni ambiente.

Le lampade di Seletti raffiguranti vari animali sono una più bella e sorprendente dell’altra. In alto a sinistra uccello, a destra topo . In basso a sinistra scimmia e infine camaleonte (da posizionare rigorosamente su una parete bianca!).

Il design all’avanguardia di Neri & Hu propone delle iconiche lampade a forma di rondini che si riposano su un ramo, caratterizzate da uno stile essenziale e pulito
Gli uccelli vanno alla grande come soggetti per lampade! L’architetto londinese Umut Yamac ha realizzato una collezione meravigliosa in stile origami
Miki è la lampada a forma di bassotto con sensori, grazie ai quali si illumina sfiorando il musetto del cane. Design del gruppo coreano Want and Needs
La lampada ideata da Elizabeth Zimmerer e Márton Lente nasce proprio dalla passione per il design e dall’amore per i cani dei due designer ungheresi

Molto simpatiche le lampade Doggy che riprendono la forma dei cagnolini fatti con i palloncini by Sompex, QUI in versione rame

Anche chi non può tenere un animale in casa, attraverso arredi a forma di animale, può rallegrare i propri ambienti; perché gli animali hanno questo potere, di essere immensamente di conforto anche quando sono inanimati; pensate all’orsetto di peluche di quando eravamo piccoli.

Il design ispirato al mondo degli animali ha senza dubbio il potere di trasmettere sensazione di buonumore a chi gli sta intorno e non è un caso, dunque, che nell’arco dei decenni nella storia del design troviamo numerosi oggetti a forma di animale che sono diventati ormai elementi iconici, dal mitico elefantino in legno curvato ideato da Charles e Ray Eames che risale al 1940, alle più moderne lampade di Seletti ispirate agli animali più svariati.

Fermalibri con 6 segnalibri raffiguranti animali del freddo, non sono domestici ma sono adorabili. ICEBERG by QUALY DESIGN…adoro!
Non è propriamente un animale domestico nemmeno questo, ma almeno sotto forma di morbido arredo possiamo realizzare il sogno di tenere in casa un orso rivestito in maglia, della collezione Resting Animals , che può essere usato anche come sabello e pouf
Orologio a pendolo caccia al topo di Maiuguali
Pet-cave di Campeggi è una libreria con cuccia progettata dal designer Sakura Adachi.
Porta riviste Snake by Pezzani

Bellissmo lo scaffale Scaffale a forma di unicorno, non proprio un animale domestico, ma ai sogni non si può mettere limiti. La trovate disponibile QUI

Come al solito però mi interessa parlarvi non solo di oggetti di design ma anche di complementi d’arredo fai da te, meglio ancora se con materiali di recupero. Soluzioni creative, divertenti e utili da realizzare con le nostre mani per la nostra casa, con grande soddifazione!

Con il fai da te potremo realizzare degli arredi molto comodi per adattare la nostra casa anche alle esigenze dei nostri amici animali. Arredi multifunzione, o soluzioni per mascherare elementi antiestetici come la sabbiera per i bisogni dei pet.

Graziosa la cuccia fai da te con i cartoni riciclati

La lettiera scompare dentro al mobile

Panchetta multifunzione con lettiera su zoomalia

Possiamo integrare nel nostro arredamento gli accessori per animali mimetizzandoli nei vari arredi, Cosa che può risultare utile sopratutto quando vi è poco spazio e non abbiamo un ambiente esclusivo dedicato ai pets

Basta poco…tanta creatività!

vecchi computer nuove cucce

1 2 3 9